close

Il Papa si è dimesso per mandato d’arresto? Ecco la verità

Come ben sappiamo la notizia che al momento è al centro di tutti i giornali e telegiornali riguarda Papa Benedetto XVI e le sue dimissioni. Un vero e proprio terremoto in Vaticano, che ha sconvolto non solo l’intero mondo ecclesiastico, ma l’Italia intera.

Uno notizia che quasi non ha precedenti, o almeno non negli ultimi secoli. E mentre tutti alludono alla coincidenza dell’arrivo di tali dimissioni in prossimità delle elezioni politiche, ecco che sul web inizia a circolare una vera e propria notizia bomba, di quelle che fanno pensare alle storie racconta da Dan Brown nel suo romanzo Angeli e Demoni: Joseph Ratzinger si sarebbe dimesso per evitare l’arresto, disposto tramite un mandato europeo, e il sequestro dei beni della Chiesa.

Tale mandato sarebbe stato emanato dall’ITCCS  (International Tribunal into Crimes of Church and State, di Bruxelles), che tramite una nota ha dichiarato che Papa Benedetto XVI, colpevole di crimini contro l’umanità e associazione per delinquere, è stato costretto alle dimissioni dal segretario di stato Tarcisio Bertone “in risposta diretta alla nota diplomatica relativa al mandato d’arresto a lui notificata il 4 febbraio 2013″.

Papa Benedetto XVIMa andiamo a vedere cose c’è di vero in tale notizia. Innanzitutto, la prima domanda che ci poniamo è sull’esistenza o meno dell’ITCCS a cui vi rispondiamo subito: il “Tribunale Internazionale sui Crimini di Stato e Chiesa”, che ha disposto il mandato europeo, non ha assolutamente validità legale; consiste semplicemente in un gruppo di persone che si è auto attribuito tale autorità di  Tribunale sulla base di una personalissima interpretazione della Common Law (base di cui, però, non capiamo il nesso).

Inoltre, nel comunicato diffuso dall’ITCCS si legge: “il nostro ufficio ha concluso un accordo con i rappresentanti di una non specificata nazione europea e dei suoi giudici”; secondo delle ricerche effettuate, tale nazione europea sarebbe la nazione di Eurostaete, che secondo la pagina olandese di wikipedia, sarebbe una terra appartenente a nessuno, situata al confine fra i Paesi Bassi e la Germania, lunga circa 500 metri e larga sei, nata da un problema burocratico sulle linee di confine.

Insomma, ecco risolto il grande mistero!


Tag:, , , ,

Show 2 Comments

2 Comments

  • avatar image
    matteo
    14 febbraio 2013 Reply

    minkia meno male ke ci pensano quelli di Eurostaete a denunciare la chiesa per associazione a delinquere! se aspettavamo uno di quegli altri falsi stati ipocriti aspetta e spera

  • avatar image
    rosa
    15 febbraio 2013 Reply

    bravo matteo...infatti figurati se qualche altro stato si preoccupava di denunciare crimini e misfatti delle caste....se non ci pensiamo noi direttamente...organizzandoci e associandoci...non ci pensa sicuro chi è al potere....a me piuttosto piacerebbe sapere chi è il capo redattore di sto giornale.....e che tipo di rapporti ha con chi comanda in questo paese

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi