PinkDNA

Da DNA a donna

Il padre è la fonte della perseveranza

E’ il papà a fare le regole. Non è una ennesima affermazione di maschilismo anacronistico, bensì il risultato di una ricerca della Brigham Young University che afferma che solo l’influenza paterna può conferire alla prole caratteristiche quali la perseveranza e l’ostinazione.

papà famiglia donne bambiniLo studio è abbastanza originale in ambito di crescita e sviluppo degli adolescenti, dal momento che se il rapporto madre-figlio è stato già scandagliato in ogni sua minima declinazione, quello padre-figlio resta ancora un mistero. Durante l’adolescenza, ma anche nei primi anni di sviluppo del bambino, è necessario avere come riferimento una figura autoritaria e autorevole alla quale il figlio si possa appoggiare.

I principali benefici di questo tipo di rapporto sono miglioramenti dell’apprendimento e perseveranza negli studi e diminuzione considerevole di coinvolgimenti nelle reti della delinquenza. Determinazione, perseveranza, ma anche ostinazione e rigore sono i caratteri che la ricerca, pubblicata sul Journal of Early Adolescence, ritiene attribuibili all’influenza positiva del genitore maschio.

Questo tipo di influenza non si limita però alla mera didattica, poiché oltre a migliorarne le doti di apprendimento, come detto, ma anche il rigore dell’approccio agli studi, si rivela essere un buon veicolo per aumentare la consapevolezza di sé e delle proprie scelte nelle giovani menti in formazione.

Lascia un commento

Your email address will not be published.
*
*