close

Il nuovo gruppo al Senato è nato per salvare Silvio Berlusconi?

Mentre l’attenzione è tutta sull’inversione di Silvio Berlusconi in merito alla fiducia al Governo Letta, c’è già chi è un passo oltre ed immagina che il nuovo gruppo di Formigoni al Senato serva per far slittare il voto sulla decadenza del Cavaliere.

berlusconi piange video intervento senato governo letta fiduciaPrende sempre più piede online l’idea secondo cui il nuovo gruppo in Senato voluto dai dissidenti PDL sia in realtà uno stratagemma per salvare Berlusconi dal voto prevista nella giunta per le elezioni per venerdì 4 ottobre. Infatti, il nuovo gruppo, forte dell’attaccamento mostrato al Governo e della riconoscenza del Premier Letta, dopo la richiesta di approvazione alla Presidenza del Senato, potrebbe chiedere (giustamente) il ricalcolo delle presenze nelle diverse commissioni del Senato, tra cui per l’appunto la Giunta per le Elezioni che deve votare la decadenza di Silvio Berlusconi.

Così facendo per formare nuovamente la Giunta ci vorrà almeno qualche settimana, se non un mese, nel frattempo il 12 ottobre arriverà la sentenza del Tribunale di Milano sull’interdizione dai pubblici uffici e si potrebbe evitare, come ha sottolineato ieri sera Giovanardi intervistato da SkyTG24, che il leader del PDL venga “mandato a casa” con l’infamia di essere un pregiudicato e delinquente incompatibile con la carica di senatore, come previsto dalla Legge Severino; bensì con delle più onorevoli dimissioni cui sarebbe “costretto” dopo la decisione del Tribunale di Milano che toglierebbero tutti dall’imbarazzo, salvando l’onore del Cavaliere che potrebbe continuare a fare politica seguendo il modello Beppe Grillo.

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi