close

Il manifesto di Giulia per un’informazione più rispettosa della donna e della società

Oggi a mezzogiorno la rete delle Giornaliste Unite Libere Autonome, Giulia, presenterà alla Federazione della Stampa un proprio Manifesto contro un’informazione lesiva dell’immagine femminile e dimentica dei reali problemi del Paese. Il Manifesto porta le adesioni di circa 400 giornaliste.

giuliaSono giornaliste che provengono da tutta Italia e lavorano per la carta stampata, la radio, la talevisione, il Web. Sono quelle che hanno avuto la fortuna di affermarsi, come Natalia Aspesi, Marialuisa Busi, Lea Melandri, Anna Scalfati e quelle precarie e freelance. Ma tutte unite per pretendere un’informazione più rispettosa delle donne e della società intera.

Queste le parole della portavoce di Giulia Alessandra Mancuso: Andato via Berlusconi i problemi restano identici e la nostra Associazione vuole mobilitare il protagonismo ritrovato delle giornaliste. Non ne possiamo più di questa informazione condizionata dai poteri e dagli interessi di parte, che non fa inchieste, che censura, che dà sempre più spazio al sensazionalismo e alla cronaca-spettacolo e continua a rappresentare in modo distorto la donna, i giovani, la società. Non possiamo più accettarlo. È ora di esigere un cambiamento, anche nelle redazioni così profondamente maschiliste, e di farlo in prima persona. Per non dire delle discriminazioni che viviamo come giornaliste, tanto più se madri e precarie”.

Che forza queste donne che si uniscono e alzano la voce!

Era il 1987 quando Alma Sabatini pubblicava le sue Raccomandazioni per un uso non sessista della lingua italiana, rivolgendosi soprattutto ai giornalisti affinché dessero “visibilità linguistica alle donne e pari valore linguistico a termini riferiti al sesso femminile”. Quali progressi da allora? A quanto pare c’è stato solo un graduale peggioramento.

Tag:, , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi