Categorie
Cinema

Il Lato Positivo – Silver Lining Playbook: la recensione del film

Nella settimana pre Oscar non si poteva non parlare del film che tutti aspettano, che il mondo ha visto e che arriverà da noi solo il prossimo 7 marzo.

Il Lato Positivo – Silver Lining Playbook ha segnato il destino del Festival di Toronto, portandosi dietro una lunga e più o meno meritata scia di premi che potrebbe fare il pienone ai prossimi Oscar. Il film  tratto dal romanzo di Matthew Quick e racconta la storia di Pat, un uomo appena uscito da una casa di igiene mentale perché soffre di bipolarismo.

Gli sforzi della madre per tenere unita la famiglia l’hanno spinta a riportare a casa il figlio con la promessa che avrebbe continuato a curarsi e a frequentare le sedute di psicoterapia, ma Pat è convinto di star bene e soprattutto che se riuscirà a rimettersi in forma tornerà tra le braccia della ex moglie Nikki.

La sua vita si incrocia con quella di Tiffany, una giovane e bellissima vedova che come Pat ha bisogno di cura e di amore. I due riusciranno a trovare conforto l’uno nell’altra, attraverso la danza che li unirà e attraverso la loro vicinanza troveranno un altro modo per raggiungere il loro lieto fine. A dirigere il film, da lui stesso sceneggiato, è David O. Russell, regista che un paio di anni fa ci ha dato The Fighter, film di successo che ha regalato due Oscar ai suoi attori Christian Bale e Melissa Leo.

Quest’anno Russell si avvale di un poker d’eccezione che potrebbe riservare sorprese; a fare gli onori di casa ci pensa Robert De Niro, con la moglie cinematografia Jackie Weaver, arrivano poi il protagonista Bradley Cooper e lei, la magnifica, sotto ogni punto di vista, Jennifer Lawrence, che entra a gamba tesa nel film e nel cuore di tutti coloro che la guarderanno.

Senza dubbio tutti gli attori danno grande il lato positivo recensione filmprova di sé, Cooper in particolare che sorprende per la sua bravura, lui che fino ad ora era considerato solo “bello e basta”, ma su tutti splende la stella di Jennifer, che bellissima in questo film più che mai, ci regala un ritratto di donna fragile e testarda, brusca e innamorata, al limite della follia ma sempre pronta a combattere per stare meglio.

Non c’è dubbio, la coppia messa al centro della storia dal regista ha da dire la sua, sia in quanto a bravura che in quanto a sex appeal, ma chissà come se la giocheranno domenica sera agli Oscar quando come avversari avranno rispettivamente Daniel Day Lewis e Jessica Chastain? Jennifer Lawrence ha già avuto la sua bella fetta di premi, tra Golden Globe e BAFTA, e potrebbe sfilare la statuetta dorata dalle mani della rossa torturatrice della Bigelow, mentre per Cooper sembra già tutto deciso, e day Lewis si avvia a conquistare la sua terza statuetta, primo tra gli attori maschi nella storia di Hollywood.

Ma dopotutto gli Academy Awards sono una lotteria e magari “il lato positivo” potrebbe essere davvero quello mostrato da Jennifer e Bradley nel film di David O Russell.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *