Categorie
Bellezza & Salute

Il falso mito dei germi: come proteggersi e contrastarli

Women’s Health – Capita spesso di essere in un pullman, o in una sala d’attesa, o semplicemente a casa, con qualcuno affianco, che tossisce e starnutisce e la nostra preoccupazione è il contagio. E quante volte capita di incontrare un amico raffreddato o con la febbre e non sapere se salutarlo con una semplice stretta di mano o con un bacio.

La verità è che, molto spesso la causa di un’influenza o di un semplice raffreddore, non è del vicino “responsabile”. Sebbene si possono contrarre germi dovunque, ci sono delle semplici regole da seguire, per non contrarre l’influenza o raffreddori, ecco quali:

  1. lava, risciacqua e ripeti: “la prima cosa da fare per proteggersi da un raffreddore o dall’influenza è lavare le mani frequentemente e a fondo” afferma il microbiologista Dr. Andrew Pekosz. Insaponare le mani con l’acqua corrente e strofinare i palmi, tra le dita, dietro le mani per circa 20 secondi. Non c’è un bagno vicino? Usa le salviette sanitarie, che hanno almeno il 60% di alcol;
  2. umidifica l’ambiente:  un ambiente umido potrebbe essere tossico per i virus dell’influenza. Gli scienziati non sono sicuri del motivo, ma una possibilità è che le goccioline che contengono il virus si rimpiccioliscono in un ambiente arido, permettendoli di fluttuare nell’aria più a lungo, mentre nell’aria umida, quelle stesse goccioline potrebbero essere pesanti e cadere più velocemente, afferma il Dr. Ted Myatt. Un umidificatore, che mantiene l’umidità ad un livello tra il 40 e il 60%, è la migliore soluzione;contrastare i germi
  3. non esagerare con il vino: l’alcol può indebolire l’abilità dei globuli bianchi per almeno 24 ore, dopo che se ne è abusato, secondo uno studio al BMC Immunology. Dr. Pekosz afferma di bere un ragionevole bicchiere della bevanda, durante il periodo del raffreddore o dell’influenza;
  4. dormi di più: le persone che dormono meno delle sette ore a notte, triplicano il rischio di contrarre il raffreddore, rispetto a chi dorme otto ore o più, secondo gli Archives of Internal Medicine. Quando si dorme poco, l’organismo produce più citocinesi, proteine che scatenano i sintomi del raffreddore, quando si è malati;
  5. prova l’arcobaleno: gli antiossidanti, che sollevano il sistema immunitario e che si trovano nella frutta e verdure, combattono i radicali liberi, che riducono le naturali difese, afferma l’osteopata Dr. Josh Miller. Mangia una gran quantità di alimenti, come fagioli rossi e frutti di bosco ( più vivo è il colore e più alto è il contenuto di antiossidanti) e bevi il tè verde;
  6. non aver paura di un bacio: la maggior parte delle infezioni si prendono attraverso il naso e gli occhi, ma non dalla bocca. Infatti, su Journal of Infectious Diseases, solo l’8% delle persone sono state contagiate, dopo aver baciato una persona con il raffreddore. Il microbiologista Dr. Charles Gerba afferma: “è più sicuro baciare una persona malata, che stringerle la mano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *