Categorie
Cucina

I segreti di una frittura leggera

Qual è il segreto di una frittura leggera? Questo tipo di alimento è sconsigliabile di per sé, dal momento che oltre a non essere salutare aumenta anche l’accumulo di grasso e cellulite. Tuttavia come si può preparare un fritto delicato, che al gusto unisca anche una elevata digeribilità?

I consigli sono pochi e semplici: prima di tutto usarefrittura leggera olio di semi, preferibilmente di semi di girasole. Questo tipo di olio è più leggero e raggiunge una temperatura adeguata ad una frittura rapida più lentamente. In secondo luogo è importante friggere con la giusta quantità d’olio: il cibo da friggere deve essere completamente immerso nell’olio in modo da cuocersi rapidamente e in maniera uniforme.Infine l’olio deve essere alla giusta temperatura. Immergere il cibo in olio tiepido fa si che questo si impregni prima di cuocersi, così da risultare pesante.Allo stesso tempo, però, una temperatura troppo alta (superiore ai 260°) provoca la fuoriuscita di fumi tossici, per cui fare molta attenzione.

Un ultimo suggerimento è quello di evitare di friggere i cibi e in particolar modo le verdure che hanno una struttura porosa, ad esempio le melanzane. Questi cibi assorbono molto liquido per cui risulteranno sempre ‘pesanti’. Il consiglio è quello di diluire l’olio con dell’acqua tiepida, la cottura sarà più salutare e per ovviare al sapore un po’ slavato, ci possono essere utili tutte le spezie che preferiamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *