close

I am Malala. La storia di una donna in un libro

Non ci sentiamo di chiamarla ragazzina, poiché quello che Malala Yousafzai ha fatto dimostra che ha una maturità e dei valori che la rendono una grande donna, capace di farsi avanti senza esitazione persino quando i Talebani sono saliti sullo scuolabus alla fine delle lezioni, chiedendo chi fosse Malala e minacciando se non si fosse fatta avanti di uccidere tutti i bambini.

Da quel giorno, per la blogger che ha fatto conoscere al Mondo la condizione delle bambine nel Pachistan oppresso dai Talebani, è cominciato il calvario di Malala, colpita alla teta da un proiettili, per mesi ricoverata prima in Pachistan e poi in Inghilterra, prima della ripresa alcuni giorni fa, che le ha consentito di poter tornare a scuola per imparare, la cosa che ama di più nella vita.

Malala_Yousufzai_libroMalala dopo essere stata scoperta, quando nel 2009 cominciò col suo blog a diffondere le condizioni di vita della bambine sotto il regime talebano, ha partecipato a molti eventi dell’Unicef e di ONG internazionali, sostenendo sempre la necessità di aiutare le donne del Paese islamico ad avere la migliore istruzione possibile e aiutandole a vivere una vita “normale“. Questa l’offesa che i talebani non le hanno mai perdonato, questa la storia che racconterà il suo libro autobiografico “I am Malala“.

Il volume uscirà a novembre e assicurerà a Malala la possibilità di continuare la sua crescita culturale vivendo in Inghilterra, visto che le ha fruttato oltre due milioni di euro. Ma lei ha sottolineato che questa storia va raccontata perché è quella che condivide con oltre 60 milioni di bambini che non hanno la possibilità di un’istruzione. Sembra proprio che anche nel nostro mondo cinico un barlume di speranza per credere nel domani ci sia ancora.

Tag:, , , , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi