Categorie
Cinema

Hugh Laurie confessa: interpretare dr. House è stato un incubo

Hugh Laurie ha dichiarato, recentemente, che interpretare il ruolo di primo piano nella serie statunitense del film “Dr.House” è stato per lui un “incubo”, sebbene sia l’attore meglio pagato della televisione. È stato riportato che l’attore inglese,53, è stato pagato £250,000 ad episodio e ha vinto due Golden Globes, per la sua lunga interpretazione come il bisbetico Dr. Gregory House.

Tuttavia, l’attore ha rivelato al Radio Times, che il suo successo fu “una gabbia dorata” e che avrebbe fantasticato su come avere un incidente, solo per ottenere pochi giorni liberi dal set del film.

Nel periodo in cui girava lo show di Fox, Laurie ha fatto ombreggiare i finestrini della sua macchina, per evitare di essere paparazzato e perché non sopportava che la gente fotografasse “i contenuti delle sue buste da spesa”.

L’attore, che è apparso l’anno scorso nel finale del film, ha ammesso:

sembra assurdo. Ridicolo! Dopo tutto, cosa facevo oltre che recitare, raccontare storie con gruppo simpatico di persone? Cosa poteva risultare soffocante? Ma la ripetizione della routine, giorno dopo mese dopo anno, può trasformarsi in un incubo. Ho passato dei periodi deprimenti, giornate nere in cui Interpretare dr House incubo intervista Hugh Lauriesembrava che non c’era via d’uscita. Ed avendo un’etica di lavoro presbiteriana, non ero mai in ritardo e non ho mai fatto un’assenza al lavoro, un singolo giorno. Ci sono state volte che ho pensato: “se avessi un incidente stradale e ottenessi un paio di giorni di ricovero, quanto brillante sarebbe?”.

L’attore ha vissuto a Los Angeles, mentre la moglie e i tre figli sono stati nel Regno Unito nel periodo dello show. Inoltre, ha dichiarato che vorrebbe fare il regista, perché così potrebbe fare tutto da sé.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *