close

Guido Crosetto da Omnibus: dopo la crisi possibile scissione Pdl

Crisi di Governo nell’aria: una serie di congiunture astrali, o più che astrali politiche, disegna nel cielo italiano un disegno che sembra cambiare la carte attualmente in tavola. Da Guido Crosetto a Corrado Passera, passando per lo stesso Berlusconi, le ultime 24 ore hanno visto canalizzarsi delle dichiarazioni che stanno per causare un vero e proprio terremoto politico.

Tutto inizia con il Pdl che decide di non partecipare al Senato per il voto di fiducia sul dl Sviluppo. L’annuncio era arrivato in mattinata direttamente dal presidente dei senatori Pdl, Maurizio Gasparri. La sue parole, in aula a palazzo Madama, erano state di monito e avviso, spiegando che il gruppo non avrebbe partecipato al voto seppur consentendo il mantenimento del numero legale. Le motivazioni? Sono state subito annunciate, indicando tale decisione come un chiaro segnale di “passaggio del nostro gruppo ad una posizione di astensione nei confronti del governo“.

Insomma, sembra che le cose per il Governo Monti non si mettano affatto bene.

A rincarare la dose e a rendere il tutto più incerto e problematico, sono arrivate anche le parole di ieri del ministro allo Sviluppo Corrado Passera, che si è espresso (senza troppi peli sulla lingua ad Agorà, su Rai Tre) su un possibile ritorno di Silvio Berlusconi (possibile ritorno annunciato ieri dal Cavaliere).

Queste le parole di Passera:

tutto ciò che può solo fare immaginare al resto del mondo, ai nostri partner, che si torna indietro, non è un bene per l’Italia. Dobbiamo dare la sensazione che il Paese va avanti“.

Per chi si fosse perso anche le parole di Berlusconi trapelate, vi ricordiamo che ieri l’ex leader del Pdl, parlando di un suo possibile ritorno, aveva così esordito:

Me lo chiedono in molti, il Paese è guido crosetto omnibus berlusconi crisi pdlsull’orlo del baratro. Sono assediato dalle richieste dei miei perché annunci al più presto la mia ridiscesa in campo. La situazione oggi è ben più grave di un anno fa quando lasciai il governo. Non lo posso consentire e ciò determinerà le scelte che prenderemo assieme nei prossimi giorni […] Le imprese che chiudono, l’edilizia crollata, il mercato dell’auto distrutto. Non posso consentire che il mio Paese precipiti in una spirale recessiva senza fine. Non è più possibile andare avanti così. Sono queste le dolorose constatazioni che determineranno le scelte che tutti insieme assumeremo nei prossimi giorni“.

Ed ecco, dulcis in fundo, arrivare le dichiarazioni di Guido Crosetto che dalla trasmissione Omnibus su La7 tuona sulla possibile decisione di Berlusconi di tornare in campo:

la decisione di Berlusconi non lascia indifferenti né lascia il Pdl così com’era prima, ma comporta delle decisioni conseguenti. Sicuramente ci saranno berlusconiani contenti, decisi ad andare avanti così“.

E se non bastasse Crosetto ha continuato dicendo “ma anche altri che dopo ieri sera probabilmente prenderanno un’altra strada“.

Possibili spartizioni all’interno del Pdl? Che a breve ci sia una scissione? Nelle parole di Crosetto c’è qualche sfumatura anche a questo riguardo:

Il problema è che Berlusconi continua a pensare di essere l’unica persona in grado di coalizzare un certo consenso e mettere insieme alcune forze politiche in uno scenario in cui la legge elettorale sarà probabilmente il porcellum e si scontreranno quindi coalizioni non partiti. Lui di questo è convinto e gli è stato dato anche motivo per convincersene“.

Corsetto, infine, conclude dicendo: “è finito il tempo in cui si possono servire due padroni, o si sta da una parte o si sta dall’altra. Io ho deciso dove stare e vorrei farlo con alcuni colleghi perché abbia un significato politico e non è giusto che abusi della mia presenza qua oggi“.

Al termine delle sue parole, Crosetto ha deciso di lasciare gli studi della trasmissione.

Insomma tempi di crisi che annunciano non solo una difficile situazione fra Pdl e Governo Monti, ma anche un clima tutt’altro che buono all’interno dello stesso Pdl. Non resta che attendere le prossime ore per capire quali saranno gli sviluppi.

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi