close

Grillo ti devo parlare: l’appello di Cristina Gilberti sulla morte dei genitori

Da qualche ora gira sul Web un appello firmato Cristina Gilberti: sopravvissuta insieme ad un’altra persona ad un’incidente stradale del 1981, in cui perse la vita il resto della sua famiglia.

E probabilmente questa notizia, detta così, non farebbe tutto questo scalpore se la persona oggetto dell’appello non fosse la stessa che si è salvata, in quell’incidente stradale, insieme a Cristina. Probabilmente la notizia non otterrebbe lo stesso riverbero mediatico se quella persone non fosse Beppe Grillo, il leader del Movimento 5 Stelle.

A mettere in prima pagina questa storia, a dirla tutta, è la rivista Vanity Fair, che titola nel prossimo numero in edicola: Grillo, ti devo parlare. All’interno del giornale l’intervista a Cristina Gilberti, in cui la ragazza spiega di non cercare nulla in particolare, ma solo la verità.

Mi rifiuto di essere strumentalizzata da una politica in cui non mi riconosco, e dopo questa intervista non intendo tornare sull’argomento” – si legge in una nota Ansa rilasciata poco fa e con alcuni estratti dell’intervista – “Chiedo solo di incontrare il signor Grillo. E’ un gesto che devo a me stessa, ma anche ai miei genitori e a mio fratello, che non possono più parlare“.

Per chi non fosse a conoscenza dell’incidente accaduto beppe grillo Cristina Gilberti appellocirca 30 anni fa a Cristina Gilberti, si tratta di un evento che vide salvarsi solo lei e l’amico di famiglia Beppe Grillo (alla guida dall’auto). Per questo incidente Grillo fu condannato (in appello il 14 marzo 1985) per omicidio colposo a 14 mesi di reclusione, con condanna resa definitiva dalla IV sezione penale della Corte Suprema di Cassazione l’8 aprile 1988.

Un ritorno, questo di Cristina Gilberti, che arriva davvero dopo molti anni e che fa immediatamente scattare il confronto sul Web. Da una parte c’è chi crede che questa vicenda sia stata taciuta per troppo tempo; per altri, invece, suona strano che questa storia spunti fuori proprio sotto il periodo elettorale.

Insomma, una vicenda che farà parlare molto in questi giorni e che ha visto arrivare diverse critiche anche al giornale Vanity Fair, dal quale hanno fatto sapere che Grillo è stato avvisato per tempo dell’articolo. Al leader del Movimento 5 stelle sarebbe stata data anche la possibilità di replicare come meglio credesse, ma sembra che sia stato proprio lui in prima persona a non voler replicare.

Staremo a vedere come evolverà questa storia nei prossimi giorni.

Tag:, , , ,

Show 1 Comment

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi