close

Grecia, sciopero generale: in piazza per tagli a pensioni e stipendi

Tagli a pensioni e stipendi: sono ancora una volta questi i problemi che hanno spinto i lavoratori greci a scendere in piazza… nuovamente.

A dirla tutta, l’astensione dal lavoro di oggi è la seconda in sole tre settimane, a dimostrazione di come le cose in Grecia davvero non stiano funzionando.

E sebbene se ne parli poco di questo Paese rispetto a qualche mese fa, i lavoratori greci non ci stanno proprio a passare inosservati e vogliono attirare l’attenzione dell’Europa… ma in primis dei grandi leader UE riuniti a Bruxelles.

Il punto è far capire a chi comanda e dirige i Paesi UE che la nuova ondata di tagli a pensioni e stipendi non andrà ad aiutare il popolo e i lavorati, ma bensì andrà a peggiorare la loro vita, aumentandone i problemi.

Lo sciopero è stato indetto da Adedy e Gsee, che per chi non lo sapesse sono i due più grandi sindacati del Paese, e durerà per ben 24 ore.

24 ore che vedranno susseguirsi grecia piazza austerità lavoratori manifestazioniben cinque differenti manifestazioni ad Atene, con una sortita finale davanti al Parlamento.

I risultati di questa protesta si vedono già da questa mattina, con le strade di Atene deserte, le manifestazioni avviate e i giornali dell’Europa intera che fanno risuonare sulle proprie pagine e nei Tg la notizia.

Staremo a vedere come procederà questa giornata…

Tag:, , , ,

No Comments

Partecipa alla discussione

Story Page