close

Governo Letta: il nodo da sciogliere è l’IMU sulla prima casa

Mentre Enrico Letta chiedeva la fiducia al Senato, che comincerà a votare a breve, scatta la bagarre sull’IMU.

Infatti, Dario Franceschini, neo ministro del Governo Letta, sottolinea che ieri il Presidente del Consiglio non ha detto che l’IMU sulla prima casa sarà cancellatta, ma solo che verrà fatta slittare per essere rimodulata, soprattutto per le famiglie con redditi medio-bassi. Insomma, una semplice proroga dopo la quale l’IMU si dovrà pagare comunque.

Letta_Governo_FiduciaA queste parole eccola reazione del PDL e di Silvio Berlusconi in prima persona, che reputa la cancellazione dell’IMU sulla prima casa come una condizione senza la quale questo Governo non avrà la fiducia e non potrà continuare ad operare. Insomma, per Silvio Berlusconi, la promessa di cancellare l’IMU una volta al Governo sembra essere questione di vita o di morte. Tanto che anche i senatori del PDL nei loro interventi, dopo il discorso programmatico di Letta, hanno a più riprese chiesto di fare maggiore chiarezza sull’IMU che è una tassa da cancellare.

Come era facile presupporre, ecco i primi scontri tra le posizioni del PDL e del PD, il partito di Alfano e Berlusconi sa di essere indispensabile per la prosecuzione del cammino di questo Governo, che di fatto deve ancora nascere, poiché solo ieri ha incassato la fiducia della Camera dei Deputati e tra poco dovrebbe incassare quella del Senato. E spinge sull’acceleratore perché il Governo Letta metta in atto tutti i punti fondamentali della campagna elettorale del Popolo della Libertà, una volta realizzati… Si vedrà se questo Governo potrà continuare a vivere di grande coalizione o se verrà soppresso in nome della febbre elettorale e dei sondaggi.

Tag:, , , , , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi