close

Giuseppe Verdi entra nell’era multimediale grazie ad un’app

A due secoli dalla nascita di Giuseppe Verdi l’Emilia Romagna, e l’Italia tutta, ricorda la vita, le opere, i successi del grande compositore. Il Cigno del Busento continua ad essere protagonista anche nell’era tecnologica e, da oggi, le sue più grandi opere liriche, dalla Traviata all’Aida, dal Rigoletto al Nabucco, potranno risuonare, in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo, sui nostri smartphone nuovi di zecca.

Tutto ciò è possibile grazie ad una nuova applicazione fortemente voluta dalla Regione Emilia Romagna che permette di avere le opere del compositore sempre a portata di mano.

Nel suo bicentenario ecco Verdi che debutta nell’era multimediale trasformandosi in un app, in un gioco e in un video.

Scendendo più nello specifico possiamo dire che nel applicazione verdi video, Intitolato “Buon compleanno”, parlano di Verdi artisti del calibro di Sergio Escobar, Mirella Freni, Raina Kabaiwanska, Maria Agresta, Anna Pirozzi, non mancheranno interventi dei direttori d’orchestra.

Il gioco permetterà di conoscere il maestro più da vicino mentre l’app non solo permetterà agli utenti di orientarsi tra i vari appuntamenti del bicentenario ma, tutti gli appassionati, potranno scaricare le opere verdiane contenute nel portale musicale della Regione Magazzini Sonori. A disposizione degli amanti dell’opera 21 opere integrali e oltre 450 brani.

Tutti gli interessati potranno trovare ulteriori informazioni sul sito www.giuseppeverdi.it.

Tag:, , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi