close

Genitori separati: come favorire la serenità dei figli

Separazioni e figli contesi sono oggi una realtà molto diffusa, situazioni difficili che quasi sempre vanno a discapito del benessere dei più piccoli e indifesi. La separazione dei genitori è, per tutti i membri della famiglia, tra gli eventi di vita più stressanti. I bambini vivono la rottura del nucleo familiare come ingiusta, si sentono tristi e amareggiati.

Spesso provano rabbia verso i genitori e possono ritenere uno dei due colpevole nell’aver determinato questa decisione. Quando una coppia si separa è importante che entrambi i coniugi mettano da parte il loro rancore ed i loro personali interessi per mettere al primo posto i bisogni dei loro figli.

Per alleviare lo stress al quale i bambini vanno incontro è fondamentale che i genitori adottino particolari accorgimenti, di seguito elencati, che favoriscono una migliore separazione:

• Il momento più significativo è comunicare la rottura. E’ fondamentale utilizzare nel colloquio un linguaggio adeguato all’età del bambino e scegliere un momento ed un luogo adatti. E’ importante essere chiari e trasparenti perché i bambini avvertono quando qualcosa non va e il non capire cosa sta succedendo li getta nell’angoscia e nell’insicurezza;

• E’importante comunicare la decisione insieme, in modo tale che il bambino possa vedere l’accordo dei genitori;

• Fornite rassicurazioni sul vostro amore per loro, amore che nessuna separazione con il genitore potrà cambiare;

• Rassicurate sul fatto che la separazione è una decisione vostra e loro non c’entrano (i bambini possono sviluppare un senso di colpa a riguardo, sentendosi loro responsabili dell’allontanamento dei genitori);separazione e figli

• Favorite il dialogo con il vostro bambino aiutandolo ad esprimere ciò che pensa e quali sono i suoi sentimenti rispetto alla separazione;

• Evitate sempre di parlar male dell’altro genitore, di usare i vostri figli come giudici sui comportamenti o come spie contro l’ex-coniuge;

• Non litigate e non alzate la voce davanti a loro;

• Fate in modo che il bambino mantenga il più possibile le sue abitudini (stessa casa, stessa scuola, stesse regole);

• Fate in modo che il bambino veda regolarmente il genitore che non vive con lui e lo senta ogni qualvolta ne ha bisogno;

• Cercate di mantenere aperto il dialogo con l’altro genitore rispetto alla vostra responsabilità genitoriale: prendete insieme le decisioni importanti e laddove il livello di conflittualità lo permetta, cercate di essere entrambi presenti ad eventi in cui il bambino è protagonista.

E’ necessario che la coppia coniugale non dimentichi che in seguito alla separazione resta comunque coppia genitoriale; è fondamentale che entrambi i genitori trascorrano quanto più tempo possibile insieme ai loro figli e che entrambi si preoccupino di fornire le giuste rassicurazioni.

Quando gli adulti si rendono conto di non riuscire a gestire la situazione, dovrebbero rivolgersi, a tutela del bambino, ad uno psicologo o psicoterapeuta che li aiuti a trovare la giusta linea educativa che favorisca la serenità del bambino.

Tag:, , , , , ,

No Comments

Partecipa alla discussione

Story Page