close

Gaza: la tregua si allontana dopo l’attentato di Tel Aviv

Era sfumata ieri sera alle 20 la possibilità di raggiungere quella tregua, tra i palestinesi di Hamas che controllano la Striscia di Gaza e Israeliani, che il Presidente Egiziano Morsi aveva preannunciato. Alla tregua stava lavorando anche Hillary Clinton, inviata da Obama per cercare di ricucire la situazione ed evitare una pericolosa escalation, in un Medio Oriente sempre più instabile ed incerto, oltre che preda degli estremisti islamici.

Ma le flebili speranze di raggiungere un accordo sembrano essere ormai sfumate dopo l’attentato di poche ore fa a Tel Aviv che su un pullman ha causato 20 feriti. L’autobus su cui viaggiavano i cittadini israeliani rimasti feriti, sembra sia stato fatto esplodere con una bomba. La polizia israeliana aveva fermato un sospettato per l’attentato, ma è stato rilasciato subito, così è ancora caccia aperta agli attentatori.

Mentre sulla Striscia di Gaza continuano gli attacchi dal cielo delle forze Israeliane. Al momento il pesantissimo bilancio parla di 139 morti e 1.100 feriti, con tantissimi bambini sia tra le vittime che tra i feriti. La cosa terribile raccontano alcuni operatori di ONG rimasti  nella Striscia sotto i bombardamenti, è il continuo rumore di aerei, elicotteri e droni israeliani che attraversano lo spazio aereo su Gaza, tenendo la tensione altissima assieme al terrore della popolazione inerme.

Israele si prepara ad un’altra giornata di attacchi e paura così come i Palestinesi, soprattutto, se si scoprirà che l’attentato di Tel Aviv è imputabile agli attivisti delle Brigate al Qassam, che nei giorni precedenti avevano minacciato azioni in territorio israeliano.

 

Tag:, , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi