close

Fine del mondo? 30 giorni per scegliere se rilassarsi o fare l’allarmista

Stando alla catastrofica profezia dei Maya, manca un mese alla fine del Mondo, e se fino a prima di quest’estate in Italia se ne parlava sui maggiori siti d’informazione e su quasi tutte le TV, locali e non, adesso il “sisma” che ne deriva, fatto di malcontento, allarmismo e scetticismo, sembra essersi dissolto.

Cosa che non è successo negli altri Paesi, come ad esempio in Francia che se ne continua a parlare a dirotto, con siti creati ad hoc e trasmissioni televisive a fiume. C’è anche un canale dedicato alla catastrofe, chiamato col simpatico nome “100% fine del mondo“, sul quale trasmettono no-stop documentari, film e interviste.

Molte sono le celebrità, soprattutto appartenenti al mondo della musica, che si sono appassionate all’argomento e hanno deciso di aprire rubriche, forum e programmi radio, in cui espongono il loro personale punto di vista e raccontano quello che potrebbe succedere, il tutto in salsa fantasy.

Ciò che impazza sul web, invece, sono le numerosissime pagine di countdown che accompagnano, con lo scoccare dei minuti, gli ultimi momenti che ci separano dalla tanto disprezzata profezia.

Cerchiamo di capire di cosa stiamo parlando. I Maya, antica civiltà del Centro America sorta intorno al 1.500 a.c., avevano previsto un calendario suddiviso in cinque (o forse più) Ere (dell’Acqua, Aria, Fuoco, Terra e Oro), ognuna delle quali sarebbe terminata con incredibili catastrofi e cataclismi ambientali, e l’attuale Età dell’Oro, terminerà appunto il prossimo 21 dicembre.

Secondo studiosi e ricercatori, queste catastrofi erano la conseguenza di spostamenti dell’asse della Terra, quindi naturalissime inversioni del campo magnetico del Pianeta che a periodi costanti varia la sua posizione assiale rispetto al piano del sistema solare. Tutto ciò ovviamente porta immani cataclismi e modifiche ambientali di grossa portata.

I Maya erano studiosi delle stelle e astronomi d’eccellenza, e per il 21 dicembre 2012 hanno previsto un’Apocalisse vera e propria, con cataclismi, eruzioni vulcaniche, terremoti, caduta di meteoriti, maremoti e tzunami… tutto questo porterebbe profonde trasformazioni del Pianeta o addirittura annientarlo definitivamente. Alcune interpretazioni vedono questa “fine del Mondo” come una radicale rinascita di tutto il Sistema Terra, inoltre ci sarebbe una sesta Era, quella dell’Acquario, che porterebbe ad un florido periodo di pace e di sviluppo spirituale.

Nel corso dei secoli numerose sono state le profezie, tutte dimostratesi fallaci, tutte bufale… ma questa? Di certo ci sono gli allarmisti che corrono ai ripari, pregano o si danno alla pazza gioia vivendo al massimo gli ultimi giorni sulla Terra. D’altro canto ci sono gli scettici, i razionali, che non credono a questo tipo di cose e vivono tranquillamente, incuranti dell’imminente catastrofe.

Molti, come dicevamo, hanno costruito un impero sulle profezie, sulle dicerie, sulle superstizioni. Veri e propri business fondati sulle paure delle persone. Allora troviamo chi organizza gli ultimi viaggi fantastici, chi vende appezzamenti di terra su Marte, chi si organizza in sette “religiose”… Altri pensano che la crisi socio-economica che ha colpito il nostro Paese, e più in generale l’intero globo, sia soltanto un assaggio di quello che accadrà di qui ad un mese.

Io mi posizioni tra gli scettici, ma in ogni caso la paura non mi prevarica… anche perché se dovesse finire davvero il Mondo, andremo via tutti insieme quindi, mal comune mezzo gaudio (o mezza afflizione), quindi continuerò a lavorare, a mettere da parte qualche soldo (è un’utopia oggigiorno, lo so), a fare l’albero di Natale il giorno dell’Immacolata, a comprare i doni per amici e parenti (anche perché spero di aprire i miei la notte della vigilia…).

E voi… come trascorrerete gli ultimi 30 giorni a vostra disposizione prima dell’Apocalisse?

Tag:, , , ,

Show 5 Comments

5 Comments

  • avatar image
    Katia De Notariis
    22 novembre 2012 Reply

    non voglio pensarci

  • avatar image
    GiuliaSofia Pink
    23 novembre 2012 Reply

    oh mamma!!! io sono terrorizzata all'idea... :-(

  • avatar image
    Roberto Ippolito
    23 novembre 2012 Reply

    io penso che sarà il signore a decidere tutto ciò, sarà lui a giudicare le persone meritevoli o non meritevoli.Spero che il signore salvi almeno i bambini che hanno l'anima pura e casta ed innocente

  • avatar image
    Riky Oksi
    23 novembre 2012 Reply

    ma xche nessuno non si ricorda più che il calendario nostro di oggi era modificato???? insegnano a scuola, no? allora facciamo il conto.....stiamo calmi e felici!!!! VIVA L'AMORE!!!!!

  • avatar image
    Daniela Folco
    14 dicembre 2012 Reply

    Ormai i giorni non sono cosi' tanti. Io,comunque, li passo leggendo un ebook che mi offre molte speranze: Popol Vuh, il Libro Sacro dei Maya Quiche', a cura di Daniela Folco, Edizioni Simone (183pagg., 3,99 euro, 2012).

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi