Categorie
Cinema

Fiction TV 2011-2012: le protagoniste che vedremo su Rai, Mediaset e Sky

Don Matteo, Anna e i Cinque, Il segreto dell’acqua, Dov’è mia figlia?, Sangue Caldo e l’ultimo Tiberio Mitri. Il campione e la miss sono le fiction che hanno appena aperto la stagione televisiva generalista 2011 – 2012 di Rai e Mediaset. Qualcuna si è già conclusa – è il caso delle miniserie – mentre altre sono ancora in programmazione. Ma una cosa è certa: molte altre ne verranno ancora. Diamo uno sguardo, dunque, a quello che vedremo nei prossimi mesi, con un occhio di riguardo alle protagoniste femminili.

La signora delle camelieIniziamo con l’offerta di Mamma Rai, che ha appena mandato in onda la storia della Miss Italia Fulvia Franco e della sua storia d’amore con il campione di box Tiberio Mitri. A partire dall’autunno – con la novità del martedì (il lunedì è di Fiorello) – verremo trasportati nel passato, e precisamente nelle atmosfere della Traviata, con Violetta, biografia del personaggio ispirato alla Signora delle Camelie di Dumas e interpretato da Vittoria Puccini, passando per la sempre verde Cenerentola, con il volto di Vanessa Hessler, fino ad arrivare a La Figlia del Capitano, ispirata al romanzo di Puskin con la rediviva Edwige Fenech nelle vesti dell’Imperatrice Caterina.

Atmosfere contemporanee e poliziesche, invece, nella solita programmazione Mediaset, dove ritroveremo Distretto di Polizia 11 con la new entry Maria Amelia Monti nelle vesti di ispettrice del X Tuscolano. E ancora Il Tredicesimo Apostolo, che segna la riconferma di Claudia Pandolfi in un ruolo action e Viso d’angelo, dove conosceremo un nuovo commissario sentimentalmente appagato (ma non meravigliamoci troppo, non durerà!), interpretato da Cosima Coppola.

E Sky? Per ora solo una fiction in programma, il road movie Un natale per due, ma con protagonisti due maschietti – Enrico Brignano e Alessandro Gassman. Anche se una donna protagonista in carne ed ossa se la sono aggiudicati anche loro: Simona Ventura, infatti, è ormai volto Sky a tutti gli effetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *