close

Femen: in topless alla conferenza dell’arcivescovo André-Jozef Léonard in Belgio

Le attiviste, in topless, del movimento di protesta FEMEN hanno preso di mira la Chiesa Cattolica martedì, infradiciando di acqua l’arcivescovo André-Jozef Léonard, durante una conferenza a Brussels, Belgio. Quattro donne sono entrate nell’auditorium dell’Università ULB nella capitale belga, con dei cartelli che dicevano “Stop all’omofobia” e “Anus Dei è vicino”.

Il giornale De Standaard riporta che l’arcivescovo stava partecipando ad un dibattito sulle bestemmie e la libertà di parola, quando le attiviste, a petto nudo, hanno cominciato a buttare dell’acqua sulla sua testa.

Una delle attiviste ha riferito: “ciò è stato mirato contro l’omofobia del signor Léonard, ma noi non siamo d’accordo neanche su altre sue posizioni, come quella sull’aborto”.

In un’intervista con Le Soir alla fine di Marzo, femen belgio omofobia chiesa cattolical’arcivescovo aveva affermato che gli omosessuali dovrebbero passare la loro vita da celibi. L’arcivescovo ha definito l’omosessulaità come “un qualcosa, che le persone trovano in sè e le cui origini sono misteriose”.

Sulla pagina francese di Facebook, il movimento FEMEN ha dichiarato: “se André Léonard ha deciso di infliggersi la punizione di astinenza e celibato, Femen non tollera che lui voglia imporre la castità agli omosessuali, come il solo rimedio a quello che lui definisce malattia”.

FEMEN è un movimento fondato in Ucraina e famoso per le proteste in topless.

Tag:, , , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi