close

Femen in protesta per la liberazione dell’attivista tunisina Amina

Si può spesso essere  in disaccordo sui metodi di protesta delle Femen, il gruppo di attiviste ucraine che manifesta a seno nudo in vari luoghi pubblici del mondo, ma a volte non si può essere in disaccordo sulla scelta della lotta che portano avanti e questo, probabilmente, è uno di quei casi.

Le Femen scendono nuovamente in campo e questa volta lo fanno per Amina Tyler, l’attivista tunisina che in seguito all’aperta sfida ai costumi del suo Paese, tramite la pubblicazione su Facebook di una sua immagine in topless, è ora prigioniera della sua famiglia.

Femen AminaTopless jihad, ovvero Guerra santa in topless, questo è il nome della protesta lanciata a livello internazionale dal gruppo di attiviste per la liberazione di Amina. L’attivista, dopo la foto pubblicata sul social, con il quale si è dichiarata la prima Femen della Tunisia, pare sia stata rinchiusa in casa dai suoi familiari, che la starebbero sedando con barbiturici per impedirle di continuare la sua lotta femminista.

A schierarsi contro di lei non sono stati i solo i parenti di Amina, ma anche le stesse attiviste tunisine, tant’è che l’Association des Femmes Tunisiennes Démocrates, che è la maggiore associazione di donne tunisine, non si è minimamente interessata al caso. Il gesto di Amina è stato giudicato, infatti, appartenente ad uno stile di lotta occidentale che è stato calato troppo violentemente nella realtà mediorientale.

Da parte di ragazze di tutto il mondo stanno arrivando manifestazioni di solidarietà all’attivista, tramite autoscatti di parti del corpo scoperte con su scritto For Amina.

 

Tag:, , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi