close

Facebook causa divorzi? Secondo una ricerca inglese si!

In Inghilterra appare tra i capi d’accusa l’uso di Facebook. Secondo una ricerca del sito Divorce online, che fornisce servizi alle coppie che vogliono interrompere il matrimonio, un terzo dei casi è dovuto proprio al celebre social network.

Facebook divorzio chat tradimentoFacebook è diventato il mezzo primario di comunicazione – spiegano gli autori della ricerca, eseguita su un campione di 5.000 richieste di divorzio – ed è il posto più facile dove avere un’avventura extraconiugale. Le persone devono stare più attente a quello che scrivono, anche perché in tribunale si sta iniziando ad usare i post come fonte di prova“.

Secondo questa ricerca, insomma, pare che Facebook sia pericoloso perché è il luogo virtuale in cui più facilmente si può entrare in contatto con gli ex partner e quindi è più facile cadere in tentazione. I numeri parlano chiaro: Facebook è citato nel 33% delle richieste di divorzio presentate a Divorce-Online, ovvero il 13% in più rispetto al 1999. Gli altri social network, invece, non ottengono lo stesso effetto, per esempio Twitter arriva solo allo 0,5%.

A creare maggiori problemi sono i messaggi privati con toni ammiccanti o foto del proprio partner con qualcuno sconosciuto o con cui non si sarebbe dovuti essere. Infine, i comportamenti più comunemente usati come prova sono i messaggi giudicati inappropriati, commenti maligni rivolti al proprio partner in conversazioni con terzi, “soffiate” sul comportamento del marito o della moglie fatte da amici di Facebook.

Il risvolto positivo di questo nuovo trend è che gli studi degli avvocati divorzisti stanno chiedendo sempre più competenze 2.0, assumendo giovani avvocati specializzati nella gestione delle dinamiche social delle coppie.

Tag:, , , , , ,

Show 2 Comments

2 Comments

  • avatar image
    katia
    5 gennaio 2012 Reply

    Tra moglie e marito non mettere Facebook!;) complimenti per il blog!:D

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi