PinkDNA

Gossip

Fabrizio Corona: il fratello racconta la vita nel carcere

Fabrizio Corona continua la sua permanenza nel carcere di Opera, dove il paparazzo più celebre di Italia dovrà scontare i suoi nove anni di reclusione dovuti ad estorsioni e al suo tentativo di fuga all’arresto. Parla ora il fratello di Fabrizio, Federico, che ci racconta la vita del carcere del paparazzo.

Federico Corona, fratello di Fabrizio Corona, ha concesso una lunga intervista al settimanale Di Più, durante la quale ha parlato di suo fratello e della vita che sta conducendo ad Opera. Fabrizio, ormai carcerato dal mese di gennaio a quanto pare divide la cella con un altro ragazzo, condannato a 18 anni per aver ucciso la zia, con il quale andrebbe abbastanza d’accordo.

Fabrizio CoronaFederico racconta:

“Per passare il tempo si allenano insieme. Entrambi hanno la passione per la palestra, per il fisico: cercano di rimanere in forma. Fanno flessioni, piegamenti e tutti gli esercizi ginnici che è possibile fare in una cella di pochi metri quadrati. Da questo punto di vista, Fabrizio non è cambiato in nulla rispetto al giorno in cui è entrato in carcere, Anzi”.

Insomma, sarebbe questo il passatempo principale di Corona, che però non smette di tenersi aggiornato sulla vita all’esterno grazie ad una piccola tv e ha iniziato a scrivere molto, per realizzare un progetto con suo fratello, ovvero un libro che uscirà ad ottobre.

4 Comments

Roberto Gentile

29 Luglio 2013

Ad ottobre grande libro in arrivo…by fabri corona

Reply

Stallone Biondo

31 Luglio 2013

non deluderci la vita sensa limiti è il massimo.

Reply

Cinzia Ceccotti

15 Agosto 2013

si allena in palestra e non fa altro praticamente non gli è cambiata tanto la vita.

Reply

Giorgio Ippolito

21 Agosto 2013

INNANZITUTTO BUONGIORNO E' UN SALUTO SPECIALE VA A FABRIZIO, SONO VERAMENTE SCONFORTATO, PERCHE' QUI IN ITALIA LA LEGGE NON FUNZIONA PER NIENTE, CHI COMMETTE REATI GRAVI DI VARIA NATURA STRUPRO/RAPINE CON SEQUESTRO IO NE SO QUALCOSA O ADDIRITTURA OMICIDI, SUCCEDE CHE IN GIRO DI POCO TEMPO QUESTI INDIVIDUI GIRANO LIBERI, INVECE MOLTE VOLTE CI SI ACCANISCE SU GENTE CHE COMMETTE REATI DI POCO CONTO E QUESTO E RIPLOREVOLE.QUINDI I MAGISTRATI O GIUDICI DEVONO ESSERE ATTENTI A QUESTO, LE PUNIZIONI CI VOGLIONO MA BISOGNA SEMPRE PONDERARE CASO PER CASO E ESSERE OBBIETTIVI SEMPRE.GRAZIE.

Reply

Lascia un commento

Your email address will not be published.
*
*