close

Elezioni Usa 2012: Obama vs Romney, per ora vince l’incertezza

6 novembre 2012, è questa la data che chiama gli americani a decidere chi sarà alla guida degli Stati Uniti. Ancora due giorni e poi gli Stati Uniti d’America sapranno chi sarà il suo prossimo presidente: Barack Obama o Mitt Romney?

La battaglia per la Casa Bianca è ormai giunta agli sgoccioli e fra circa 48 ore si avranno i risultati delle elezioni USA. La gara si ripete ancora una volta: repubblicani o democratici? Presidente uscente o sfidante? E nella fattispecie di queste elezioni 2012: Obama o Romney?

Beh, secondo i dati che imperversano sul Web, qualche notizia sembra essere già trapelata. E così dopo l’uragano Sandy, che secondo molti ha dato una bella mano al signor Barack, ecco arrivare i risultati dei primi sondaggi.

Obama sembrerebbe essere avanti! Si, ma solo di un punto al di sopra del candidato sfidante Romney e la scala è quella nazionale. Ma non è tutto, perché, a quanto si legge, mr. Obama sarebbe avanti addirittura di ben 4 punti in uno degli stati chiave delle elezioni USA, ovvero l’Ohio (chiave perché in questo Stato si “giocano” 18 dei grandi elettori).

Volendo mettere in campo i nomi degli autorevoli istituti che hanno compiuto i rilevamenti, ecco spuntare l’indagine compiuta dal Wall Street Journal insieme alla NBC, che vede Barack Obama posizionarsi con una percentuale di circa il 48% delle preferenze, mentre Mitt Romney si attesterebbe un punticino sotto, con il 47%.

Diverse, invece, le idee di Rasmussen che vedrebbe i due sfidanti combattere fianco a fianco, su un altalenante 49%.

Anche Ipsos/Reuters trova nei suoi sondaggi Elezioni Usa 2012 Obama vs Romneydei punti a favore di Barack Obama, che risulta primeggiare non solo in Florida e in Colorado, staccando il suo avversario di due punti (48% a 46%), ma anche in Virginia con il 47% contro il 46%.

Allora per i sondaggi Obama ha già vinto? Ehh… non è così facile. In realtà è bene ricordare che i sondaggi hanno sempre una variabile che si chiama margine di errore e, generalmente, si attesta intorno al 2/3 percento.

Quindi la lettura migliore che si possa dare, a queste elezioni made in Usa, è più che mai quella incerta.

E il voto anticipato?

Beh, secondo i dati che sono trapelati fino ad ora, sembra che già circa 28 milioni di americani abbiano espresso il loro voto. 34 gli stati interessati da tale fenomeno, compreso il District of Columbia.

Ma come mai così tanti americani hanno usufruito dell’opzione early voting? Beh, il “merito” pare sia stato di Sandy… l’uragano Sandy, che ha un po’ accelerato le procedure da un lato e dall’altro ha spronato persino il governatore del New Jersey a dare il via libera al voto online e via fax.

Insomma, una grande battaglia fino all’ultimo voto aspetta queste elezioni Usa 2012. Non resta che attendere le prossime ore per capire verso quale piatto penderà la bilancia.

 

Tag:, , , ,

No Comments

Partecipa alla discussione

Story Page