close

Elezioni: Mario Monti vs Pierluigi Bersani, dimenticando Berlusconi

Il 24 febbraio le Elezioni Politiche del 2013 potranno “contare” anche su Mario Monti, il professore ha infatti annunciato ufficialmente poco fa che sarà lui a guidare e vigilare sulle liste del centro. sarà un confronto serrato quello che parte oggi, dopo due settimane di Berlusconi onnipresente adesso come candidato Premier oltre al leader del PDL e al vincitore delle primarie del centrosinistra Pierluigi Bersani, sarà anche un “rappresentante” del Terzo Polo. Senza dimenticare ovviamente che al momento la forza più accreditata dietro al Partito Democratico restano i grillini del Movimento 5 Stelle, in leggera flessione nei sondaggi, ma sempre attrattivi e concreti nel momento elettorale.

Di sicuro, un confronto a quattro tra i candidati Premier sarebbe scoppiettante con l’agguerrito Beppe Grillo a sparare su tutti. Tornando seri e facendo un’analisi della situazione, con queste quattro formazioni in campo, la vittoria del centrosinistra sembra scontata, almeno per numero di voti, poi non si sa se riuscirà ad avere la maggioranza in entrambe le camere del Parlamento, a meno di una rimonta eccezionale dei centristi che hanno come programma l’Agenda Monti e che ne sondaggi diffusi hanno staccato il PDL e le forze di destra. Il vero rischio per il Paese resta l’ingovernabilità, un po’ come accaduto in Grecia, con un ritorno quasi immediato alle elezioni. Sempre che, i due schieramenti più consistenti alla fine non decidano di convergere su un nuovo Governo tecnico, che a questo punto, vista la presa di posizione, difficilmente potrà essere presieduto dal Professor Monti.

Vedremo questi 45 giorni di campagna elettorale se saranno in grado di far pendere la bilancia dalla parte dell’uno o dell’altro, e soprattutto, che Paese ci restituiranno, visto il momento difficile che tutti stiamo passando, tartassati dalla crisi internazionale e dalle tasse che ci evitano il default finanziario, con non poche sofferenze.

Tag:, , , ,

Show 2 Comments

2 Comments

  • avatar image
    Armando Zoffranieri
    28 dicembre 2012 Reply

    Spero e mi auguro che tra il PD e il Prof. Mario Monti ci sia innanzitutto rispetto reciproco e permettere al Professore di continuare a lavorare, come fatto fino ad oggi senza essere condizionati da nessuno. Le proposte del Professore di tagliare i finanziamenti ai Partiti ed eliminare Province in svariate Regioni, che non sono state accettate in Parlamento sono milioni e milioni di €uro di spese in Politica che potrebbero essere consumate da famiglie che ne hanno realmente bisogno.Oltre a queste spese Politiche, non permettere più la candidatura a persone che hanno avuto problemi con la GIUSTIZIA, ma toglierle completamente dalla Politica stessa. Unificatevi e approvatele queste Leggi. Ce la farete ?

  • avatar image
    Armando Zoffranieri
    13 gennaio 2013 Reply

    PD siate amici di tutti collaborate con tutti eccetto Silvio Berlusconi !!

Partecipa alla discussione

Story Page