close

Elezioni in Austria: si conferma la maggioranza ma la destra avanza

Mentre la nostra “destra” politica si infrange su uno scontro politico- sociale che ha per causa/pretesto l’aumento dell’Iva e l’eventuale decadenza di un leader storico e rappresentativo, la destra austriaca sembra godere di ottima salute. E’ quanto si evince dai risultati finali provvisori delle elezioni in Austria, che pur avendo confermato la maggioranza per la grande coalizione di governo del Paese, socialdemocratici e i popolari, vedono l’avanzata dell’”ultradestra”.

Gli elettori hanno infatti pesantemente punito gli uomini del cancelliere Werner Faymann (Spoe ) e del vice-cancelliere Michael Spindelegger (Oevp), che riescono a mantenere la maggioranza ma con pesanti perdite nelle percentuali di voto.

Dall’altro lato l’estrema destra Fpoe del successore di Joerg Haider, Heinz-Christian Strache, raccoglie il 20,7%, rispetto al 17,5% di cinque anni fa. Peggio delle aspettative i Verdi che del 15%previsto raccolgono solo il 12,2% delle preferenze.

Ma anche in un paradiso quale sembra l’Austria, la disillusione verso la politica è testimoniata chiaramente dalla percentuale di affluenza alle urne; rispetto a quella italiana nelle ultime Elezionielezioni è comunque una partecipazione di tutto rispetto, ma i 65 elettori su 100 che hanno espresso il loro voto in questa occasione, fanno comunque impallidire il 78,81% delle elezioni del 2008.

Faymann ha già dichiarato di voler avviare i colloqui con Oevp per rieditare la grande coalizione del governo uscente, dal canto suo Spindelegger non ha rilasciato particolari dichiarazioni, pur apparendo favorevole alle trattative con la forza nascente da queste elezioni, la destra Fpoe.

Il dato più interessante che viene fuori da queste elezioni è però il 5,8% del Team Stronach, il partito antieuro del miliardario Frank Stronach, cha accede così al parlamento.

 

Tag:, , ,

No Comments

Partecipa alla discussione

Story Page