close

Elezioni 2013: Berlusconi offre il governissimo, Grillo lo stoppa

Nessuna maggioranza al Senato. Lo scenario peggiore ipotizzabile prima delle Elezioni Politiche si è materializzato, con tanto di scossone ai mercati finanziari e spread in impennata sopra quota 300. Così, mentre le istituzioni e i giornali europei ci guardano con preoccupazione, sembra aprirsi uno scenario, da molti ritenuto “impossibile”: un nuovo governissimo con dentro Popolo della Libertà e Partito Democratico.

Elezioni_Camera_DeputatiUn’opzione shoccante per molti versi, che di sicuro sarebbe mal digerita, soprattutto a sinistra, dove già un possibile accordo con Mario Monti e la sua coalizione (prima della debacle elettorale) non era visto di buon occhio. Ad aprire a questa ipotesi, oltre alle frasi non dette dagli uomini del PD è lo stesso Silvio Berlusconi, che dimenticando il passato nella “migliore” tradizione italiana, dice che in nome della governabilità, serve riflettere anche con il Partito Democratico di Pierluigi Bersani.

Ovviamente, la notizia sta facendo il giro dei media e sul Web già in tanti criticano questa opzione. Con i grillini che gongolo davanti ad uno scenario che li vedrebbe unica opposizione all’inciucio. Tanto che Beppe Grillo, fondatore del Movimento 5 Stelle ha già detto chiaramente che si opporrà fermamente ad ogni tentativo di governissimo.

Le prossime saranno ore importanti per il futuro del Paese e tutti sono curiosi di sentire colui, non si sa bene se sconfitto o vincitore, che finora non ha proferito parola: Bersani. Che sembra aver convocato una conferenza stampa per le 17 nel quartier generale del PD. Vedremo se nel pomeriggio dalle parole del leader della coalizione di centrosinistra emergerà una posizione chiara, di rottura con il precedente Governo Monti, oppure se ci sarà una porticina socchiusa alla Grande Coalizione, che soprattutto a destra chiedono.

Tag:, , , , , , ,

No Comments

Partecipa alla discussione

Story Page