close

Elezioni 2013: Beppe Grillo e Casaleggio al centro di un attacco mediatico?

La capacità di attrazione di Beppe Grillo e del Movimento 5 Stelle è altissima, come dimostrato dallo Tsunami Tour nelle piazze (sempre stracolme) di tutta Italia, dove il leader del movimento ha dato finora l’unico esempio di campagna elettorale tra la gente. Così, dopo aver visto i dati dei sondaggi che danno i grillini in crescita, si mormora nei corridoi degli istituti più attendibili, che il Movimento 5 Stelle se continuasse con questo trend fino alle elezioni del 24-25 febbraio potrebbe sfiorare il 18% alla prima apparizione alle politiche, roba da far impallidire qualsiasi partito o leader. Sembra che sia scattato un attacco mediatico a Grillo e a Casaleggio, guru ed eminenza grigia del progetto a 5 stelle.

Beppe_GrilloDi sicuro, il clima si farà caldissimo in questi giorni. Ieri è arrivata la copertina di Vanity Fair, in cui Cristina Gilberti chiede di parlare con Grillo, rivangando un incidente accaduto ormai molti anni fa; un’azione chirurgica quella del magazine, che sembra diretta a minare l’immagine di un leader che non ha mai avuto guai con la giustizia, un modo per smontare il mito del cavaliere senza macchia. Oggi arrivano le bordate a Casaleggio su diversi media e sul Web, come un manager senza scrupoli, colui che controlla i fili del Movimento e che gestisce tutto quanto accade, come una sorta di icona intoccabile e incapace di sbagliare.

Insomma, sembra che si stia tentando di demonizzare “la testa” dei grillini, per cercare di fermare la loro ascesa. Come risponderanno a tutto ciò Grillo e Casaleggio? Ci sarà davvero un’apparizione TV in cui il leader cercherà di fare il pieno di consensi e di chiudere la partita una volta per tutte?

 

Tag:, , , ,

No Comments

Partecipa alla discussione

Story Page