close

Egitto: si riempie nuovamente Piazza Tahrir contro Morsi

Come era facile prevedere la decisione del Presidente Egiziano Morsi di aumentare il proprio potere, modificando la Costituzione ed elevandosi al di sopra del proprio Parlamento, ha portato nuovamente il popolo egiziano in piazza. Già ieri sera non appena si è diffusa la notizia la polizia ha cercato di bloccare la piazza simbolo della rivolta di primavera, quella Piazza Tahrir che siamo stati abituati a vedere stracolma di gente.

Proteste Piazza TahrirMa gli egiziani scesi in piazza, sono comunque una forza da non trascurare, ieri sera da fonti non governative si parlava di oltre 15.000 persone che cercavano di raggiungere la piazza de El Cairo e sono state fermate dalla polizia nelle strade adiacenti. Scontri anche ad Alessandria, che aveva dato un forte impulso alla rivoluzione  che ha portato alla rimozione di Mubarak.

Mentre si contano i primi feriti, circa 50 a causa soprattutto delle sassaiole tra oppositori e supporter del Presidente Morsi e del movimento dei Fratelli Musulmani di cui è l’espressione politica. Tanto che subito dopo la modifica della Costituzione, la protesta ha portato all’incendio di tre sedi del partito Giustizia e Libertà, il braccio politico dei Fratelli Musulmani egiziani. Vedremo nelle prossime ore se dopo la rivoluzione di primavera, in Egitto ci sarà anche quella d’inverno per evitare che il Paese, da sempre tra i più moderni ed occidentali dell’area mediorientale venga trasformato in uno stato islamico, con Morsi come sultano.

Tag:, , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi