close

Droga: 21 arresti nell’operazione Undertaker

Una maxi operazione antidroga ha portato all’arresto di 21 persone, residenti tra Taranto, Bari e Napoli. I militari del Comando provinciale della Guardia di finanza di Taranto, in collaborazione con i comandi provinciali di Bari e Napoli e della sezione Aerea di Bari stanno eseguendo ordinanze di custodia cautelare per 21 persone, una ai domiciliari, le altre 20 in carcere.

Le accuse a cui rispondono gli arrestati sono quelle di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. L’arresto ha portato ad un maxi sequestro di beni per 220mila euro.

L’operazione “Undertaker” (ovvero “becchino”) è stata avviata nell’ottobre 2011, quando le indagini dei finanzieri hanno fatto venire alla luce una figura di spicco nell’organizzazione indagata, un 38enne tarantino che era impiegato nel settore delle pompe funebri (da qui in nome in codice dell’operazione). L’uomo aveva intrecciato rapporti con scopi criminosi con altri due tarantini, già noti alle forze dell’ordine per trascorsi nell’ambito del traffico di stupefacenti.

Le indagini hanno rivelato che l’uomo faceva rifornimento guardia di finanza sequestro ogm pesticidi grano prodotti indiadi hashish da basi a Bari e Milano e di cocaina a Napoli. La droga veniva poi passata ai due “colleghi”, esponenti del clan Taurino per lo spaccio, che si arrogavano il compito di gestire l’attività al dettaglio. Un arresto nel 2012 e un sequestro di 20 chili di hashish hanno confermato agli investigatori la pista che stavano seguendo, e che poi li ha portati al ricco bottino dei 220mila euro e dei 21 arresti.

Il provvedimento restrittivo è stato firmato dal gip del Tribunale di Lecce su richiesta della Direzione distrettuale antimafia.

 

Tag:, ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi