Categorie
Programmi TV

Domenica Live: Marco Baldini si racconta fra problemi di gioco e matrimonio

A Domenica Live fra gli ospiti, dopo una Eva Henger che racconta nel dettaglio la sua nuova vita e la sua felicità in famiglia, ritroviamo anche Marco Baldini: conduttore radiofonico noto per i suoi programmi con Fiorello, che ha avuto forti e gravi problemi con il gioco.

Parte subito con fare ammenda Marco, che interrogato da Barbara d’Urso sulla sua vita e sui problemi col gioco, risponde con una frase decisa:

C’è chi cade nella droga, chi cade nell’alcool, io sono caduto nel gioco”.

Ed è a partire da questa frase che Marco spiega il suo dramma, riportando alla mente i primi momenti del suo problema con il gioco: “pensai di trovare una delle scorciatoie per diventare se non famoso, almeno ricco. Ed entrai nel vortice del gioco“.

Fra le carte svelate da Baldini, anche le cifre perse, che si aggirano anche su quantità di denaro pari a 5 milioni di euro.

Fin che sei coinvolto non hai la sensazione di marco baldini problemi gioco domenica liveciò che accade” – confessa Marco, che con le scommesse e il gioco ha davvero chiuso ora, ma solo grazie alla fortuna e agli amici (così dice, ndr). Quando giochi, spiega, “non rinunci solo ai soldi, ma anche all’amicizia”.

Ho avuto solo fortuna ad uscirne e devo dire grazie agli amici che mi sono stati vicini, come Linus e Fiorello“.

E allora noi non possiamo che dire bravo Marco… bravo per essere uscito dal tunnel del gioco e bravo per mettere in mostra il tuo problema, così da aiutare anche gli altri che ne sono vittima.

Ora tutto procede bene per Baldini, che ha trovato l’amore vero con sua moglie Stefania: donna capace di sorreggerlo negli anni difficili e che in diretta legge una commovente lettera dedicata a lui, in cui gli dice di essere felice di averlo scelto nonostante i problemi passati.

Parole dolci e d’amore che ci fanno capire quanto Stefania ami il suo Marco e quanto lui sia fortunato ad avere una donna così dolce e forte al suo fianco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *