Categorie
Cinema

Documentario su Bob Marley, Il Console Italiano, L’Amore dura Tre Anni &Co…

Nel primo week end estivo (calendario alla mano) il cinema ci offre inaspettatamente un sacco di novità, alcune delle quali davvero interessanti e che potrebbero valere davvero il prezzo del biglietto.

Tra questi titoli rientra infatti Take Shelter, bellissimo lavoro diretto da Jeff Nichols che racconta degli incubi di un uomo. Le sue fobie diventano così forti da intaccare tutti i suoi rapporti umani, compreso quello con la bella moglie. Nel cast del film due dei migliori attori in circolazione: Jessica Chastain di una bellezza eterea e di grande talento e il bravissimo Michael Shannon, già visto in Pearl Harbour e Milk.

cinema recensioni film giugno luglio 2012Arriva in questa settimana al cinema il documentario su Bob Marley, il primo autorizzato dalla famiglia che ne racconta la vita e l’arte con materiale talvolta inedito. Dopo un po’ di assenza, torna al cinema una produzione italiana: Il Console Italiano.

Il film, con protagonista Giuliana De Sio, racconta la storia di due donne molto diverse, una console italiano a Cape Town l’altra giovane e bella autoctona, che si trovano involontariamente legate allo stesso uomo; questo legame le farà scoprire molto più simili di quanto entrambe pensino.

Ritratto di borgata romana un po’ trito e fuori tempo è quello di Qualche Nuvola, film interpretato da Michele Alhaique, Greta Scarano e Aylin Prandi che racconta di un triangolo amoroso tra una coppia di estrazione sociale povera e una giovane e bella ereditiera.

Dopo la straordinaria stagione che ha vissuto il cinema francese, i cugini d’Oltralpe non hanno ancora smesso di puntare sulla commedia, e così arriva al cinema L’Amore dura Tre Anni, in cui un uomo disilluso e calcolatore è convinto che l’amore abbia una data di scadenza, fino a che lui stesso non supera questa data con la sua compagna e si scopre ancora innamorato; verrà per lui il momento così di rivedere i suoi principi sull’amore e sui rapporti affettivi.

Frédéric Beigbeder, nel cast Gaspard Proust e Louise Bourgoin. Il regista Emilio Estevez ci racconta invece una storia di ricerca di sé, attraverso un lutto improvviso e innaturale: la morte di un figlio. Tom Avery, oftalmologo californiano, alla notizia della morte del figlio durante una tempesta sui Pirenei, si reca in Francia per farlo cremare, poi ripone l’urna con le ceneri nello zaino del ragazzo e si mette in viaggio lungo il Cammino di Santiago, portando a termine il pellegrinaggio intrapreso dal figlio. Una ricerca personale e spirituale che vede  per protagonista uno straordinario Martin Sheen.

Arriva poi il momento dei remake, che questa settimana sono ben due: il primo, e forse meno atteso, è I Tre Marmittoni, che si basa sulle slapstick comedy dell’omonimo trio comico inglese anni ’30. Cambiano gli attori, cambiano le situazioni, ma l’effetto di commedia grossolana non svanisce.

Altro remake decisamente più interessante anche se azzardato è quello de La Cosa, leggendario film di Carpenter del ‘82 liberamente tratto dalle suggestioni lovecraftiane e riproposto adesso dal semisconosciuto Matthijs van Heijningen Jr. in una messa in scena pressoché identica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *