close

Divino Amore: la ricetta di un goloso dolce natalizio

Il Natale è passato e questi intermedi sono giorni di riposo e soprattutto di purificazione, dopo gli eccessi culinari e gastronomici dei giorni che vanno dalla vigilia di Natale a Santo Stefano, in genere costellati di pranzi, dolci, carne, pesce e leccornie di ogni genere.

Tuttavia, anche se si ci prende una piccola pausa dalla tavola, questo non vuol dire che bisogna evitare totalmente le tante cose buone tipiche di questo periodo dell’anno. La ricetta che presento oggi è un semplice ritrovato che già dal nome è intriso di poesia e in perfetto clima natalizio.

Si tratta della ricetta dei Divino Amore, dolcetti di mandorla che, ideati da un ordine monastico di clausura, sono diventati tipici della tradizione dolciaria natalizia, soprattutto nella Napoli bene, ovvero quella zona del capoluogo partenopeo che si estende nei quartieri ricchi come il Vomero e Margellina.

I dolcetti in questione sono molto semplici da preparare e particolarmente gustosi per chi ama le mandorle.

Gli ingredienti per mezzo chilo di farina di mandorle sono:

– 500 grammi di zucchero,

– 3 uova (di cui due intere e un solo tuorlo),

– scorzetta di limone fresco grattugiata,

– 25 grammi di vaniglia,

– 100 grammi di frutta candita (preferibilmente cedro e arancia candita).

Per la copertura sarà necessario poi l’albume avanzato di un uovo e dello zucchero a velo, con qualche goccia di succo di limone. Ma andiamo per gradi e vediamo i passi per la realizzazione dei dolcetti.

Mescolare in una ciotola la farina di mandorle, lo zucchero, le due uova intere e il tuorlo, la vaniglia e i canditi tagliati finemente. La farina di mandorle può essere difficile da reperire, per cui si può ovviare anche con le mandorle sgusciate e tritate finemente, mentre per aggiungere un tocco personale si più unire all’impasto anche una fialetta di essenza di mandorle amara, reperibile in qualsiasi negozio di coloniali.

Una volta mescolato, l’impasto deve divino amore ricettaavere una consistenza abbastanza densa, tanto da tenere la forma che le viene data. Per la cottura, i dolcetti devono essere adagiati su un fondo di ostia, ma all’occorrenza va bene anche la carta forno da mettere sul fondo della teglia. Aiutandoci con due cucchiai, prendere delle piccole quantità di impasto e realizzare delle palline un po’ allungate e adagiarle sulla carta da forno, senza curarci di mantenerle troppo separate, dal momento che l’impasto non tende a crescere molto.

Riscaldare il forno a 180° e infornare la teglia per circa 10 – 15 minuti, facendo attenzione a lasciare i dolcetti un po’ umidi. Una volta raffreddati si può procedere con la glassatura. Preparare la glassa è un’operazione molto semplice: basta mescolare insieme zucchero a velo, l’albume messo da parte e qualche goccia di limone, continuando ad aggiungere zucchero fino a che l’impasto non raggiunge una bella consistenza.

Spennellare di marmellata di albicocche i dolcetti sfornati e ricoprirli con la glassa, e infine impiattare. Buon appetito!

Tag:, , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi