Un ufficiale di polizia potrebbe rischiare il suo posto di lavoro, dopo aver denunciato il comportamento di un suo superiore, nel giorno in cui Whitney Houston è stata trovata morta nella vasca da bagno di una camera d’albergo di Beverly Hills. Secondo quanto riportato sui tabloid americani, il poliziotto ha intenzione di aprire una battaglia legale, contro i suoi ex superiori del dipartimento di polizia di Beverly Hills.

Secondo l’ex sergente della squadra SWAT, Brian Weir, il detective Terry Nutall avrebbe fatto “commenti inappropriati” sul corpo della celebre cantante, presumibilmente, dopo la rimozione del telo che copriva il cadavere.

Secondo quanto sostiene Brian Weir, il detective avrebbe riferito ad alta voce: “sembra attraente per una donna della sua età e in questo stato” e avrebbe aggiunto, in maniera alqualto indelicata: Whitney Houston“accidenti, è messa bene, eh?”.

La cantante è morta l’11 febbraio dello scorso anno, per annegamento accidentale.Le malattie cardiache e la cocaina hanno contribuito alla sua morte.

Un portavoce della polizia di Beverly Hills ha negato le accuse di rappresaglia contro Brian Weir.