Categorie
Musica & Spettacolo

Dentista canadese vuole clonare John Lennon

Il dentista canadese Michael Zuk sostiene di poter far tornare in vita John Lennon. Come? Estraendo il suo Dna da un molare cariato, appartenuto al mitico componente dei Beatles, che è in suo possesso. Lo specialista lo ha dichiarato alla BBC radio. Zuk ha raccontato che nel novembre del 2011 aveva partecipato ad un’asta nella quale è stato messo in vendita il dente in questione.

Da una basa di partenza di 10.000 sterline, il dentista si è assicurato il molare per una cifra che si aggirava intorno al doppio del prezzo di partenza, circa 20 milioni di Euro. La storia legata al dente vuole che Lennon stesso consegnò il suo molare a Dorothy Jarlett, sua governante tra il 1964 e il 1968 come regalo alla figlia della donna, sua accanita fan.

La donna, trasferitasi intanto in Canada, ha conservato il cimelio fino a due anni fa, quando è stato venduto all’asta. E così, dopo una spesa folle per un solo dente, Michael Zuck  è diventato John Lennon clonareproprietario di quella che possiamo quasi definire una reliquia. Nell’intervista alla BBC Radio, Zuck ha dichiarato che il dente potrebbe essere la base per ricavare il materiale necessario alla clonazione.

L’operazione è già stata fatto per i cavalli da corsa, o per gli animali domestici, per cui è plausibile che possa riuscire. Secondo la stampa americana, un laboratorio statunitense si cimenterà realmente nell’impresa di riportare in vita il (non più tanto) inimitabile John Lennon.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *