close

Dalla ricerca arriva la cioccolata con il 50% di grassi in meno

E’ l’Arca Perduta per gli esploratori del gusto, il Sacro Graal delle papille gustative e il nemico giurato di cuscinetti e cellulite: è il cioccolato.

Impossibile resistergli, impossibile non sentirsi in colpa mentre lo mangiamo, difficilissimo trovare qualcuno a cui non piaccia e soprattutto impossibile trovare un malessere che non sappia curare: che sia al latte, fondente o bianco, il cioccolato fa miracoli sull’umore di chiunque ne mangi ma resta, a tutti gli effetti, il principale nemico della dieta.

Ma un alimento così amato può essere escluso definitivamente dalle tavole dei soggetti perennemente a dieta? I ricercatori hanno deciso di no, e così si sono messi a lavoro su un nuovo tipo di cioccolata che contiene il 50% di grassi in meno, rispetto alla solita formula, con l’aggiunta di effetti benefici tipici della frutta. I più golosi devono ringraziare i ricercatori dell’Università di Warwick, in Gran Bretagna, che hanno progettato un sistema per mantenere inalterate le caratteristiche tipiche del cioccolato, tra cui sapore, densità, aspetto e scioglievolezza, pur eliminando la metà dei grassi contenuti in esso.

La ricetta segreta sarebbe fatta a base di succo di frutta, acqua arricchita di vitamina C e coca cola dietetica in forma di bollicine. La miscela magica, simbolo di felicità per i golosoni, è stata presentata al 245esimo meeting nazionale dell’American Chemical Society, il gigante delle società scientifiche mondiali. Il cioccolato è uno di quegli alimenti, come il vino ad esempio, che consumati in basse quantità può portare grandi benefici al corpo: i flavonoidi, ad esempio, presenti in grandi quantità nel cacao, sono capaci di ridurre l’infiammazione, la pressione sanguigna e persino controllare i livelli di colesterolo.

Tuttavia la maggior parte delle varianti di cioccolata con la metà dei grassicioccolato sul mercato sono elaborate e arricchite di grassi saturi e zuccheri, che ne alterano anche le proprietà positive, diventando un vero e proprio nemico dell’organismo, soprattutto delle patologie cardiovascolari. Il direttore della ricerca che ha scoperto la formula magica per la prima e vera cioccolata dietetica, Stefan Bon, si augura che le industrie possano adottare presto questa ricetta per una cioccolata a base d’acqua, con una minima concentrazione di grassi e un buon gusto.

La tecnica potrebbe essere applicata su tutti i tipi di cioccolata, a seconda del succo di frutta che si usa per aromatizzare la miscela segreta. Certo l’idea sembra allettante, ma quanto potrà essere vera e soprattutto quanto potrà essere attuabile? Da un punto di vista del mercato sembra che la fabbricazione di cioccolato a base d’acqua possa essere più economica, ma cosa pensano i degustatori del “cibo degli dei”?

Sarà mai possibile che la cioccolata a base d’acqua possa avere lo stesso sapore di un succulento boccone di cioccolato a latte tradizionale?

Tag:, , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi