Categorie
Casa

Da IKEA anche la casa è fai da te con la nuova Aktiv

In Italia, di certo questa notizia verrà presa con grande favore dalle coppie giovani che hanno grosse difficoltà ad acquistare una casa, visto i prezzi elevatissimi per appartamenti e monolocali nelle nostre aree urbane. Ikea, marchio che da sempre mixa innovazione, attenzione per l’ambiente e per il risparmio, ha infatti presentato in una fiera dedicata al mondo di edilizia e arredamento, un progetto innovativo di casa “modulare” prefabbricata in collaborazione con il gruppo di ingegneri di di IdeaBox.

La casa fatta in fibra di cemento e leghe metalliche, è una sorta di elegante ed eco-compatibile container. Si chiama Aktiv ed ha tutti i confort di una comune casa, oltre ad avere una struttura capace di garantire risparmio energetico, scarsa dispersione del calore e massimo rispetto dell’ambiente. La praticità di questa casa sta nel fatto che può essere “montata” ovunque, come se fosse un comune mobile IKEA. All’interno, ovviamente, è arredata con una vasta gamma di mobili ed elettrodomestici del marchio svedese e dobbiamo dire a vedere le foto, le differenze tra l’Aktiv è una casa normale sono davvero pochissime. Inoltre, al suo esterno è previsto anche un riparo per l’auto, oltre ad una veranda coperta in cui passare le serate estive.

Il progetto base ha un costo 86.500 dollari, circa 70.000 euro, comprensivo di tutto l’arredamento, quindi è una soluzione davvero concorrenziale che va ad aggiungersi alle sempre più richieste case in legno. Certo è che il progetto ha un po’ di limiti, non solo per l’open-space tra cucina e stanza da pranzo, ma soprattutto per il fatto che se avremo ospiti in casa dovranno passare dalla camera da letto per arrivare in bagno. Forse gli ingegneri dovrebbero pensare la presenza di un altro bagno, così da evitare agli ospiti di attraversare tutta la casa. Inoltre, come si evince dal progetto è una soluzione perfetta per una giovane coppia ancora senza figli, anche se estendere questa soluzione prefabbricata per gli architetti di Ideabox sembra non sia un reale problema.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *