La pugliese Emma è la vincitrice di Sanremo grazie alla sua voce, la sua canzone e anche agli abiti che ha indossato durante il Festival. Emma Marrone, ha uno stile sempre curato e l’ha dimostrato da quando ha avuto successo indossando gli abiti di Ennio Capasa, stilista originario di Otranto (Le). Non solo la vincitrice, aveva optato per lo stile grintoso ma allo stesso tempo elegante di C’N’C’, anche Rocco Papaleo e Patti Smith lo avevano scelto.

La moda pugliese incassa un’onorificenza fatta di applausi, audience e foto che stanno facendo il giro della rete. Fuori dal Festival Ennio Capasa è l’idolo dei Negramaro, Lou Reed, David Bowie, Kings of Lion e Jovanotti; segno che la creatività dello stilista sa leggere gli animi rock dei cantanti. Ennio Capasa è fondatore e cratore di Costume National dal 1986, quando la moda ancora risentiva dell’estro artistico di Giorgio Armani. Il New York Times nel 1996, definiva il sig. Capasa in questi termini: “Ha ispirato e rivoluzionato la moda degli anni ’90, quanto Giorgio Armani ha fatto per quella degli ‘80”.

Mentre il Financial Times ne decretava il successo nel 2004 ritenendo lo stile di C’N’C’ di tipo “sobrio e raffinato, dove il fascino è nel dettaglio, nella qualità e nella coerenza estetica”. Dalla prima collezione mostrata in passerella a Mlano nel 1986, per Costume National, nascono una serie di joint venture con case cosmetiche e aziende di accessori in modo da diversificare linee e collezioni dando soddisfazione ad un più ampio target femminile e maschile.

Nel 2007 Ennio Capasa, firma la bottiglia di Absolut Vodka e l’Alfa Romeo in edizione limitata. Un percorso ricco di successi, per C’N’C’, che permette alla Puglia di vantare talenti da podio.