I grandi artisti rinascimentali scolpivano le loro opere e imprimevano su di esse la perfezione, la bellezza… Purtroppo non tutte possiamo essere belle e perfette come statue dal profilo greco, con zigomi alti, mento fiero e occhi intriganti.

Ma non abbattiamoci! L’importante è comprendere il “problema” e arrivare preparati alla ricerca della soluzione più adatta.

Naturalmente servono le “armi” giuste e quel pizzico di know-how in cosmetologica, a quel punto possiamo fare vere e proprie magie, come quelle che solo un make up fatto a regola d’arte può fare. Il trucco, in questo caso, si chiama Contouring.

Il contouring è l’arte di creare illusioni sul viso utilizzando il trucco per evidenziare, scolpire e accentuare le caratteristiche proprie della fisionomia di una persona. La tecnica non è però necessaria per tutte, in quanto dipende molto dalla forma del viso e dai lineamenti naturali; se un viso è già di per se tonico e scolpito (fortunate!), non ha bisogno di troppi ritocchi.

Basta guardarsi allo specchio, osservare con attenzione i lineamenti del proprio viso e identificare dove intervenire e quindi le zone che necessitano il passaggio del trucco per equilibrarne le forme ed esaltarne le caratteristiche migliori.

Psicologicamente tendiamo a legare il concetto di bellezza con quello di simmetria, di conseguenza un viso simmetrico è un viso bello. Quindi, più interveniamo nel definirne i contorni, più il nostro viso risulterà fotogenico, cesellato, soprattutto nella zona del contorno occhi, degli zigomi, del mento, della fronte e del naso (la famosa zona T, insomma).

Una celebrità che ha fatto del contouring la sua carta vincente per il successo è la splendida Kim Kardashian (foto). E’ una ragazza acqua e sapone, che non si vergogna di postare su Twitter le sue foto naturali, anche appena sveglia, con le occhiaie e i capelli in disordine… ma quando deve registrare il suo show o è ospite in qualche programma, la base del suo trucco è sempre questa: crema idratante e correttore in diversi colori per sfumarli sul viso e ricreare quel fantastico effetto chiaro/scuro per accentuare e mettere in luce da un lato, e nascondere e ritirare dall’altro.

Scendiamo nel dettaglio. Ecco cosa fa il Contouring:

  • Definisce gli zigomi
  • Definisce la mascella
  • Riduce l’aspetto del “doppio” mento
  • Accorcia una fronte troppo estesa
  • Raddrizza, restringe o minimizza un naso grande.
  • Alza gli occhi cadenti

Di cosa hai bisogno per realizzarlo:

Un pennello adatto, indispensabile per dare forma e definizione al viso. Esso contribuisce anche a ricreare una superficie liscia per il blush e la polvere.

Un correttore in più tonalità, almeno due più scure rispetto il vostro incarnato. È possibile utilizzare della terra abbronzante o un fondotinta più scuro di quello che usate di solito. Potete sceglierlo sia liquido, in crema o in polvere, l’effetto finale cambierà di poco.

Un illuminante (highlight) che è una o due tonalità più chiara del vostro incarnato. È possibile usare un ombretto o un pigmento luminoso, un fondotinta più chiaro rispetto al solito o un correttore.

Bene, per cominciare applicate una buona crema idratante, poi il primer e successivamente il fondotinta adatto alla vostra carnagione. Questo trattamento iniziale crea una superficie completamente levigata, pronta a ricevere il colore.

Prendete ora una polvere opaca (o crema colorata/abbronzante/correttore) uno o due toni più scura della pelle e procedete all’applicazione su quei punti designati del viso che si desidera nascondere e far apparire “risucchiati”. Principalmente, le tempie, i lati del naso, le cavità delle guance, sotto la mascella e nella piega dell’occhio.

Per finire, utilizzate un illuminante (creme, polveri e pigmenti che danno luce) sui punti che volete mettere in risalto, tirarli fuori e su cui far cadere subito l’occhio. Per questo, è necessario utilizzare prodotti che sono uno o due tonalità più chiari della vostra carnagione (o skintone naturale), insistendo in particolar modo al centro della fronte, sulle guance, al centro del mento, sopra l’arco di cupido del labbro e sul ponte del naso.

Nel complesso, quello che risalta è il contrasto tra i colori chiari, usati per mettere in evidenza, e le tinte scure, utilizzate per disegnare e nascondere. Tutto questo, in ultima analisi, non è altro che una tattica che aiuta a far vedere gli angoli definiti del viso che in realtà non ci sono. Bastano 10 minuti… e l’arte dell’illusione è servita! Che cosa meravigliosa  😀

Grazie a questa semplicissima tecnica di trucco, il nostro viso non sembrerà più rotondo e poco delineato. Come per tutte le cose, basta armarsi di pazienza (e dei prodotti giusti) e l’obiettivo è raggiunto con pochi sforzi, da tutte.