close

Condominio: come conciliare esigenze e lamentele dei condomini?

Un condominio è una comunità di persone che, non solo convivono ma anche condividono gli stessi spazi comuni.

Vivere al suo interno significa dover conciliare le esigenze, le lamentele e le tensioni di più individui, per cui starci dentro è diventato sempre più difficile. La vicinanza dovrebbe, al contrario, implicare aiuto reciproco, armonia, solidarietà e comprensione; ma, purtroppo, non sembra essere così soprattutto in Italia, laddove la vita condominiale è molto diffusa.

L’ intolleranza, il mancato rispetto delle persone e delle regole, il considerarsi più furbo dell’altro, sono le cause che portano ad una vita comune impossibile che, spesso, scaturisce in forti disaccordi verbali e a volte in litigi molto animati. La presenza di soggetti che camminano con i tacchi o calzature fastidiose, è la maggior causa di stress per chi abita accanto o al piano superiore di un palazzo.

Ci si lamenta per la presenza di vicini maleducati, che fanno cadere sul balcone sottostante roba di ogni genere come briciole, immondizia e spesso anche l’acqua che si usa per annaffiare i fiori. Insomma un vera indecenza!

La lista delle proteste continua con quelle problemi condominiali condomini condominiomotivate dall’invadenza e dalla curiosità di alcuni coinquilini, quelle nei confronti dei vicini che tengono il volume troppo alto di stereo o televisione, e ancora quelle rivolte a chi urla di frequente e a chi fa un uso frequente di elettrodomestici durante le ore notturne.

Per condurre una convivenza tranquilla, a volte, non basterebbe che seguire le regole di una buona educazione e avere un pizzico di tolleranza… niente di più!

 

Maria Francesca Baratta

Tag:, , ,

No Comments

Partecipa alla discussione

Story Page