close

Colazione scarsa? Aumenta il rischio di diabete e obesità

Secondo un nuovo report, gli adolescenti, che saltano la colazione o mangiano qualcosa al volo al mattino, rischiano di danneggiare la propria salute

obesità-infantileI ricercatori svedesi hanno scoperto che le persone, che facevano una colazione misera, durante l’età adolescenziale, hanno maggiori possibilità di sviluppare la sindrome metabolica 27 anni più tardi, rispetto a coloro che consumavano una colazione più sostanziosa. La sindrome metabolica è un termine medico, che indica il connubio tra diabete, ipertensione ed obesità, e può causare un aumento del rischio di malattie cardiache ed ictus.

Nel 1981, i ricercatori dell’Università di Umea in Svezia hanno chiesto agli studenti, presso le scuole della città di Lulea, di rispondere ad un questionario relativo alla loro colazione. Agli intervistati, è stato poi chiesto di sottoporsi ad un controllo medico, a 27 anni di distanza. I ricercatori si sono concentrati sui segni di sindrome metabolica e di patologie associate. Lo studio, pubblicato sulla rivista “Public Health Nutrition”, ha scoperto che i giovani, che saltavano la colazione o mangiavano poco al mattino, hanno il 68% in più di probabilità di soffrire di sindrome metabolica da adulti, rispetto a coloro che avevano l’abitudine di avere una colazione sostanziosa da giovani.

Maria Wennberg, principale autrice dello studio, ha dichiarato: “sono necessari ulteriori studi per comprendere i meccanismi coinvolti nel legame colazione scarsa – sindrome metabolica. Ma i nostri risultati e quelli di numerosi studi precedenti suggeriscono che una misera colazione può avere un effetto negativo sulla regolazione dello zucchero nel sangue”.

Tag:, , , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi