close

Coca-Cola presenta la sua ricetta socio-ambientale: fra riciclo ed energie rinnovabili

Riciclo, energie rinnovabili ed ottimizzazione delle risorse sono tematiche su cui ognuno dovrebbe documentarsi, per avere sempre un occhio attento su come il mondo attorno a noi sta evolvendo.

E per questo ciascuna azienda dovrebbe rendere trasparente il suo modo di operare e fare impresa, mostrando come una cartina al tornasole quali sono i suoi reali impegni per salvare l’ambiente ed ottimizzare l’impiego di risorse (di qualunque tipo esse siano).

Proprio per questo Coca-Cola HBC Italia ha deciso di presentare il Rapporto Socio-Ambientale 2011: ovvero una sintesi di quelle che sono le principali attività messe in atto dall’azienda; non solo in campo ambientale, ma anche sotto il profilo della comunità, del mercato, del Riciclo e del luogo di lavoro.

E quale occasione migliore per presentare la Ricetta Socio-Ambientale firmata Coca-Cola HBC Italia, se non la Giornata Mondiale dell’Ambiente? Sito di riferimento, su cui consultare l’intero Rapporto Socio-Ambientale 2011, è www.lanostraricetta.it. Qui, nella sezione dedicata alla Corporate Social Responsability di Coca-Cola HBC Italia www.coca-colahellenic.it, è possibile consultare integralmente la Ricetta Socio-Ambientale dell'azienda.

Fra le tematiche toccate troviamo in primis quelle legate all’ambiente nelle sue differenti declinazioni. Ad esempio, sotto il profilo dei consumi idrici, grazie al programma Water Saving si sono avute importanti riduzioni (dal 2009 al 2011): del 9% per un litro di acqua minerale imbottigliata e del 7% per la produzione di un litro di bevanda.

Vantaggi che aumentano se si considera l’impatto energetico. In questo settore, infatti, si è avuta una riduzione dei consumi (sempre nel triennio 2009/2011) pari al 9% per litro di bevanda prodotta e del 21% per l’imbottigliamento di un litro di acqua minerale.

Ma come è stato possibile attuare tali ottimizzazioni? Semplice: Coca-Cola HBC Italia ha focalizzato la sua attenzione sulle energie alternative, dotando ad oggi ben 5 stabilimenti con pannelli fotovoltaici e riducendo così di 1,68 tonnellate le emissioni di CO2; o ancora adottando vetture destinate alla flotta aziendale a basso impatto ambientale. Tutto ciò ha portato Coca-Cola HBC Italia, nel 2011, a diminuire di 738 tonnellate le emissioni di CO2 immesse in atmosfera.

Insomma, risultati di grande spessore e che fanno capire quanto una grande azienda quale Coca-Cola HBC Italia abbia deciso di fare qualcosa di concreto per l’ambiente. Concretezze raggiunte anche sotto il profilo del Riciclo, che si attesta sul 97% dei materiali di scarto recuperati, che raggiunge il 100% nei siti di imbottigliamento delle acque minerali.

A testimonianza di tutto ciò, è presente online ed offline una massiva campagna di comunicazione, con anche un Video ad hoc che mostra i risultati ottenuti. Al clip, che trovate in coda al post, si aggiungono infatti altre iniziative intraprese da Coca-Cola HBC Italia.

Ne è un esempio il progetto educativo (dedicato ai più piccoli) Missione eco-Tribù: basato sulla diffusione di ben 89.000 copie del libro “L’ispettore Closet e la tribù del riciclo”, sullo spettacolo teatrale “La Tribù del Riciclo” (tour che toccherà più di 20 città italiane in tutto il 2012) e la mostra educativa “Un impatto da contenere”.

Concludiamo riportando anche un ulteriore dato di notevole importanza. Stiamo parlando dei risultati raggiunti da Coca-Cola HBC Italia sul fronte sicurezza: una diminuzione del 25% degli infortuni sul lavoro.

Non ci resta che fare i complimenti a Coca Coca-Cola HBC Italia e ricordarvi che il materiale di comunicazione a riguardo è visibile sul sito www.lanostraricetta.it.

 

 

Articolo sponsorizzato

Tag:, ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi