Categorie
Lavoro

Click Day: via ai finanziamenti alle aziende per assunzioni a tempo indeterminato

Il Click Day è stato un vero successo, considerando che nelle prime tre ore di disponibilità del servizio, sono state ben 5500 le domande di incentivo per l’assunzione a tempo indeterminato di giovani tra 18 e 29 anni. Stiamo parlando dell’iniziativa governativa di finanziare, con un terzo della retribuzione prevista per ogni nuovo lavoratore a tempo indeterminato (massimo 650 euro al mese), le aziende che assumeranno giovani lavoratori con un tale contratto.

Si stanno adesso effettuando i conteggi e presto si saprà in che modo verranno ripartiti i 794 milioni di incentivo messi a disposizione dal Governo per le aziende che assumeranno giovani di età compresa trai 18 e i 29 anni tre il 7 agosto 2013 e il 30 giugno 2015. I giovani da assumere dovranno essere privi di impiego da almeno sei mesi o senza un diploma di scuola media superiore.

Della cifra iniziale messa a disposizione dal Governo (794 milioni) 148 sono previsti per il 2013, 248 invece sia per il 2014 che per il 2015. I restanti 150 milioni saranno investiti nel 2016. Circa 500 milioni saranno destinati alle regioni del Sud Italia.

Il leader della Uil Luigi Angeletti è però scettico: mamma lavoro“Mi aspetto che il Click Day di oggi sia un flop – ha dichiarato – clima non ispira. Non vedo imprese che al di là delle belle parole mettono i soldi”.

Il clima di incertezza delle ultime ore sembra dar ragione allo scetticismo di Angeletti, ma d’altra parte, il ministro del Lavoro Sandro Giovannini mostra un cauto ottimismo; pur ammettendo che l’instabilità attuale del nostro paese potrebbe incidere in maniera negativa sull’iniziativa, Giovannini si augura una “risposta forte” dalle imprese.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *