close

Che donna sei? Te lo dico con le… principesse!

Che tipo di donna sei? Nelle difficoltà aspetti che un principe venga a salvarti o ti rimbocchi le maniche? Sei combattiva o remissiva? In due parole sei più Mulan o Biancaneve?

L’universo del cinema, e del cinema d’animazione, offre un’infinità di ritratti femminili che possono fare al caso di ogni donna pronta a mettersi in gioco ed a confrontarsi con il suo alter ego cinematografico. Ci sono le dolci e delicate donzelle, quelle che aspettano che l’uomo le salvi, come la decana delle principesse succitata, Biancaneve. Ci sono le donne capricciose e sognatrici, come l piccola sirenetta Ariel, oppure le seduttrici, come Megara. Inutile dire che quest’ultimo modello è sempre attuale: la donna-pantera affascina da sempre l’uomo, oggi più che mai in cerca di qualcuno che prenda l’iniziativa al suo posto.

La nostra società vorrebbe farci credere che basta essere una bella DID (Donzella in Difficoltà per i meno ferrati in linguaggio disneyano) per riuscire a adescare il principe di passaggio. Ma può questo prototipo di donna considerarsi ancora moderno? Anche in questo caso l’animazione disneyana ci viene in soccorso, basti guardareprincipesse disney simpatiche Tiana una delle ultime ‘principesse’ di casa Disney: prima di tutto è di colore, a sottolineare l’importanza dell’intercultura nel XXI secolo. In secondo luogo non è una principessa, ma una donna con il sogno dell’affermazione personale e professionale; infine non disdegna, alla fine delle sue avventure, la mano di un principe squattrinato che la faccia sentire realizzata anche sentimentalmente.

E se qualcuna volesse ancora aspettare il primo bacio di vero amore? Se qualcuno crede ancora che un Principe Azzurro debba arrivare un giorno e liberarci dal drago? Le Aurora e le Megara, l’uno e l’altro eccesso, esistono tutt’oggi, ed entrambi i tipi hanno le loro armi e di conseguenza, le loro vittorie. Tuttavia sembra che il modello che si sta sempre di più affermando è quello di Pocahontas, principessa indigena, dominatrice selvaggia che prende da sola.

Ma attenzione! Il femminismo, per quanto sia stato un movimento fondamentale nella storia dei diritti e della dignità della donna, è un pensiero superato. Diffidare da quelle donne che dicono di poter/voler fare tutto da sole. Dio (o chi per lui) ha creato uomo e donna, pari e complementari, per cui viva Tiana, la donna sveglia, intelligente e indipendente che non rinuncia ad essere davvero Donna. Che tutte le donne possano avere un sogno da inseguire, una dignità da mostrare ed un lieto fine da vivere.

Tag:, , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi