close

Cavani: la moglie smentisce il divorzio ma vuole la verità

Torniamo a parlare di uno dei fatti di gossip che sta riempendo da settimane pagine di riviste e web, ovvero quello del presunto tradimento del calciatore del Napoli Edinson Cavani e della relativa separazione dalla moglie, Maria Soledad.

Prima la voce del presunto tradimento, poi il nome di una giovane napoletana, Stefania Fummo, smentito poco dopo, poi, ancora, la notizia arrivata dall’Uruguay che ha dato per certa la separazione tra Cavani e sua moglie Maria e, infine, le foto del calciatore insieme ad una giovane mora, che sarebbe la cassiera di un supermercato di Caserta.

Edinson Cavani Maria SoledadInsomma, da che parte sta la verità? A parlare finalmente è ora uno dei due diretti interessati, ovvero la giovane Soledad!

In un’intervista concessa al settimanale di Alfonso Signorini,  Chi, Maria ha smentito categoricamente il divorzio, ma, anzi, ha aggiunto che prestò sarà nuovamente Italia e in un faccia a faccia con Edinson gli chiederà tutta la verità.

Maria Soledad, inoltre, spiegando di non conoscere la ragazza immortalata dalle foto insieme a suo marito, ha dichiarato:

“Non la conosco. Non posso dire nulla. So solo che io non avrei portato a casa dei miei genitori un uomo sposato da sei anni con due figli (Bautista e Lucas) di cui uno nato da pochi giorni. Se ha sbagliato quella ragazza certamente avrà sbagliato anche mio marito. Io non giudico nessuno, sarà Dio a giudicare. Edinson ha tradito Dio, il Dio in cui crede fermamente, ancora prima di me. Ha tradito la sua famiglia. Suo figlio Bautista, ancora prima di me. Ogni giorno lui mi chiede del suo papà: ‘Quando torna papà? Quando andiamo da papà?’. Credimi, è dura cacciare dentro le lacrime e rispondergli”.

Tag:, , , ,

Show 1 Comment

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi