Categorie
Bellezza & Salute

Capelli ricci ribelli? Rendili perfetti con le bacchette cinesi

È ormai appurato che noi donne siamo creative, ingegnose, propositive e mescoliamo insieme queste qualità in tutto ciò che facciamo per ottenere il meglio nel lavoro e nella vita privata. Il nostro estro e la nostra inventiva vengono però messe in luce in maniera più intensa nell’abbigliamento, nel trucco e, soprattutto, nel parrucco, i tre ambiti che ci permettono di essere fedeli al cambiamento e alla trasformazione ormai diventati i nostri mantra.

In questo periodo di crisi la nostra creatività è poi cresciuta in maniera esponenziale, abbiamo rinunciato alla seduta settimanale dal parrucchiere ma non all’essere sempre curate e alla moda. Ci destreggiamo tra tinte, forbici e piastre come se fossero la nostra unica ragione di sopravvivenza.

Riusciamo, con discreta manualità, a mettere in piedi diverse pettinature ma a volte riscontriamo non poche difficoltà con i ricci che fanno i capricci, si afflosciano, si sciolgono velocemente; quante volte avete utilizzato bigodini di spugna, carta igienica, carte di giornali senza ottenere il risultato desiderato? Bene… allora non avrete nulla da perdere nel provare una tecnica nuova, pratica e sicuramente divertente.

Invece dell’arricciacapelli si possono utilizzare le bacchette capelli-ricci-ribellicinesi, le stesse che, nel mondo orientale, fungono da posate. Basta prendere delle piccole ciocche di capelli, dargli calore con la piastra e poi avvolgerle a mò di spirale intorno al leggero bastoncino di legno.

Le bacchette sono un ottimo supporto per creare boccoli morbidi, sinuosi, voluminosi e ben delineati. Bastano dunque tre piccoli gesti per ottenere una splendida capigliatura fai da te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *