close

Cannabis in adolescenza: gravi danni a memoria, intelligenza ed attenzione

Arriva da una ricerca condotta dalla Duke University e pubblicata sulla rivista Pnas, la notizia che vedrebbe nell’uso dipendente da marijuana (o comunque continuato nel tempo) prima dei 18 anni, la conseguenza di gravi problemi e danni durevoli per memoria, intelligenza ed attenzione.

cannabis adolescenza danni memoriaLa ricerca è stata condotta raccogliendo informazioni su oltre 1000 soggetti ed ha messo a paragone il loro quoziente intellettivo a 13 e 38 anni. Il risultato? Coloro che hanno cominciato ad usare la cannabis nell’età adolescenziale e la consumano poi per anni, hanno manifestato una riduzione di ben 8 punti nel QI (confronto del QI a 13 anni e a 38 anni).

In realtà, in base a quanto pensano gli scienziati che hanno condotto lo studio, il focus sarebbe da puntare sull’età in cui si inizia a fare uso di cannabis, strettamente collegata con l’importante fase di sviluppo in cui si trova il cervello. Perché? Perché proprio prima dei 18 anni il cervello si trova in uno stato di modellazione ed organizzazione volto non solo alla maturazione, ma anche al raggiungere il miglior grado possibile di ottimizzazione ed efficienza.

Smettere di far uso di cannabis non riusciva a rimediare marijuana danni 18 anniai danni causati – ha dichiarato Madeline Meier, conduttrice dello studio, ed ha anche spiegato che – la marijuana, per gli adolescenti, non è innocua“. Nel gruppo di 1037 soggetti di Dunedin, Nuova Zelanda, nati nel 1972-1973 (e studiati dalla nascita fino ai 38 anni) circa il 5 per cento era considerato marijuana dipendente, o comunque faceva uso di cannabis per più di una volta alla settimana, questo prima dei 18 anni.

Successivamente, lo studio si ricongiungeva quando le persone raggiungevano l’età di 38 anni. I dati mostravano come i soggetti che avevano fatto un abituale o continuo uso di marijuana nell’adolescenza ottenevano non soltanto una riduzione di 8 punti del Quoziente Intellettivo, ma mostravano anche risultati peggiori nei test su velocità di ragionamento, memoria ed elaborazione.

Tag:, , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi