Categorie
Bellezza & Salute

Caduta dei capelli e tempo delle castagne. Cause e soluzioni

Settembre. Arriva l’autunno e arriva anche il famigerato “tempo delle castagne”, ovvero quello in cui si perdono più capelli del solito. E i capelli, soprattutto per le donne, hanno molta importanza, anche sociale e sono uno strumento di seduzione.

Il nome, “tempo delle castagne”, deriva dal fatto che questo periodo lo si ricorda, appunto, per la maturazione di questo frutto, particolarmente significativo dell’autunno. Si tratta di un fenomeno fisiologico che riscontra la maggior parte delle donne (ma anche degli uomini), quindi non c’è bisogno di allarmarsi eccessivamente, a meno che il fenomeno non si presenti per un periodo di tempo troppo lungo.

Una donna perde, di norma, tra i 50 e i 100 capelli al giorno. Nel “periodo delle castagne” si può arrivare fino a 200 capelli persi, ma senza allarmarsi eccessivamente. Se però, la chioma si sfoltisce ulteriormente e la ricrescita rallenta (un chiaro segnale si ha da una maggior finezza dei capelli), allora è il caso di rivolgersi a un dermatologo.

La caduta cronica dei capelli, nelle donne, si presenta soprattutto dai 35 anni in poi e le cause possono essere diverse; ma la maggior parte delle volte si tratta di una conseguenza di un malessere più ampio. Molto spesso, per esempio, la caduta eccessiva dei capelli è conseguente a un forte periodo di stress e se la causa di stress persiste, la perdita di capelli potrebbe diventare cronica.

La caduta dei capelli può anche presentarsi dopo interventi chirurgici, una dieta troppo drastica, anoressia, traumi fisici, problemi di tiroide, carenza di ferro, menopausa o l’uso di ansiolitici o droghe. Quindi, la caduta dei capelli potrebbe anche essere un sintomo di altri problemi psicofisici, pertanto diventa necessaria un’anamnesi approfondita da parte di uno specialista.

Per porre riparo a questo problema si possono assumere integratori alimentari a base di isoflavoni di soia, o farmaci (venduti, ovviamente, sotto prescrizione medica) o applicare delle lozioni che permettono, dall’esterno, di rallentare la caduta dei capelli e stimolare la ricrescita.

Inoltre, per contrastare la caduta dei capelli può essere utile seguire qualche consiglio molto semplice:

– fare un solo lavaggio durante lo shampoo,

– non avvicinare troppo il phon ai capelli nell’asciugatura e non usarlo a temperature troppo alte,

– evitare trattamenti aggressivi per la cute, come la decolorazione o la permanente,

– avere un’alimentazione ricca di proteine, vitamine e animoacidi,

– non tenere i capelli legati né in modo troppo stretto, né per tante ore consecutive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *