close

Boston: trovati i due attentatori! La polizia ne uccide uno, l’altro scappa

L’attentato della maratona di Boston, che conta 3 persone morte (di cui un bambino di 8 anni) e centinaia di feriti, ha sconvolto non solo tutta la popolazione americana, ma il mondo intero. A distanza di pochi giorni sono stati finalmente trovati i due attentatori: due giovani fratelli ceceni; Tamerlan Tsarnaev (26 anni) e Dzhokhar A. Tsarnaev (19 anni).

E’ uno scenario da film quello che si è svolto a Boston; i due attentatori della maratona di Boston sono stati individuati e trovati dalla polizia, la quale, durante una sparatoria scatenata da uno dei due ragazzi con l’uccisione di un agente di polizia al MIT, ha ucciso Tamerlan Tsarnaev, il fratello maggiore di  Dzhokhar A. Tsarnaev, il secondo attentatore che, invece, tutt’ora è ancora in fuga.

Boston_foto_EsplosioneDue giovane fratelli provenienti dalla Cecenia; il più grande laureato in ingegneria, il più piccolo studente di medicina, vincitore di borsa di studio per portare avanti i suoi studi negli USA.

I due ragazzi, definiti “angeli” dal padre, contattato dalle forze dell’ordine a Makhachkala, erano probabilmente entrambi islamici; o almeno così si definiva il maggiore, Tamerlan, sul suo profilo del social network russo Vkontakte.

Secondo le prime notizie, Tamerlan, che non aveva amici in america in quanto non li capiva (“Non ho amici americani, non li capisco”, si legge sul social), era proprietario di account Youtube sul quale venivano caricati video jihadista, tra i quali compare un filmato dedicato alla profezia delle “Bandiere Nere del Khorashan”, cara agli estremisti islamici e in particolare ad Al Qaeda.

Le forze dell’ordine ora stanno continuando le loro ricerche nella città di Watertown, dove stanno controllando casa per casa per catturare Dzhokhar A. Tsarnaev.

 

 

Tag:, , , ,

No Comments

Leave a reply

Post your comment
Enter your name
Your e-mail address

Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi