Categorie
Bellezza & Salute

Bibite gassate? Secondo uno studio ci spingono alla depressione

Le bibite gassate sono ormai diventate le nostre compagne di abbuffate, ci accompagnano durante pranzi, cene, feste, scampagnate. Da quando sono state messe sul mercato siamo diventati bibite gassate dipendenti e, secondo i più, portarle in tavola induce nei consumatori allegria e buon umore.

Ci dispiace però deludervi ma, secondo uno studio condotto dal National Institutes of Health, il consumo continuo e ripetuto di bevande gassate e zuccherate ci spinge alla depressione. Tali bevande, infatti, possono avere effetti importanti sia sul piano fisico che su quello mentale, in particolar modo negli adulti.

Lo studio, realizzato su 263.925 individui di età compresa tra i 50 e i 60 anni, ha dimostrato che le persone abituate ad accompagnare, spesso e volentieri, i propri pasti con bibite gassate e bevande gassate depressionezuccherate rischiano di sviluppare vari disturbi e, soprattutto, di avvicinarsi alla soglia della depressione con molta più facilità rispetto a chi, invece, non fa utilizzo di tali bevande.

Il consiglio è quello di sostituire tali bibite con il caffè o con altre bevande che non creano “dipendenza”, se poi non riuscite proprio a modificare le vostre abitudini cercate almeno di limitarne il consumo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *