Categorie
Bellezza & Salute

Dieta: come perdere peso e dimagrire? Bastano 30 min di attività fisica al giorno

Dopo la sedentarietà, gli eccessi e le abbuffate estive, settembre è il periodo dell’anno in cui si iniziano a buttare le basi per una vita più salutare, atletica e attiva. Si corre in palestra, in piscina, a danza facendo i conti con esercizi, sudore, attrezzi e fatica.

Pare però che non ci sia più bisogno di tutti questi sacrifici; a sostenerlo è uno studio danese, pubblicato sulla rivista Scandinavian Journal of Public Health, che ha infatti evidenziato come si può dimagrire e tornare in forma anche con soli 30 minuti di allenamento al giorno. Secondo tale ricerca un’attività moderata ha effetti fisici e psicologici imagesdi gran lunga superiori ad allenamenti prolungati e stressanti.

Il team, nella propria ricerca, ha coinvolto 60 uomini in sovrappeso e in buone condizioni di salute e li ha suddivisi in due gruppi equilibrati e omogenei; il primo gruppo ha svolto mezz’ora di attività al dì mentre il secondo un’ora. Il risultato? Dopo circa 12 settimane di allenamenti nel primo gruppo si è riscontrata non solo una perdita maggiore di peso ma anche una migliore propensione verso lo sport e l’attività fisica.

Dunque basta poco per rimettersi sulla retta via e non sempre stressare il corpo e sottoporlo a sforzi eccessivi è utile al nostro benessere psicologico e fisico.

Categorie
Bellezza & Salute

Come scegliere e usare il mascara per uno sguardo profondo

Il mascara è il miglior alleato delle donne, con un piccolo ed impercettibile gesto le ciglia si allungano, gli occhi vengono accentuati e lo sguardo diventa sensuale, magnetico.

Esistono infinite qualità di mascara e, molto spesso, risulta veramente difficile scegliere quelle più adatte alle proprie esigenze. Prima di acquistare un prodotto fatevi dunque consigliare e, soprattutto, cercate di avere le idee chiare su ciò di cui avete realmente bisogno altrimenti rischierete di spendere soldi inutilmente; purtroppo non esiste ancora in make up la pratica del “soddisfatti o rimborsati”.

I visagisti impongono delle regole rigide e ben precise e noi comuni mortali cerchiamo, per quanto possibile, di adeguarci; possiamo quindi dirvi che se il vostro scopo è quello di incurvare le ciglia dovrete scegliere prodotti a base di nylon se, invece, desiderate delle ciglia kilometriche allora dovrete sempre prediligere i mascara arricchiti con polimeri liscianti. L’altra strategia è quella di osservare le spatole del mascara prima di acquistarlo; quelle incurvate servono per creare il primo effetto mentre quelle 0904-mascaracon spirali molto fitte sono adeguate per tutte le donne che desiderano infoltire le proprie ciglia e acquisire uno sguardo intenso, profondo.

Il passaggio più importante è, però, quello dell’applicazione del prodotto; gli esperti consigliano di stendere il mascara dalla base alle punte delle ciglia con movimenti a zig zag, ci si possono concedere massimo due passate assicurandosi che il mascara non sia già asciutto altrimenti si vanno a creare grumi fastidiosi e antiestetici. Se poi desiderate “colorare” anche le ciglia inferiori fatelo con un movimento orizzontale, mi raccomando anche in questo caso non si deve esagerare altrimenti si crea una zona d’ombra che va ad accentuare le occhiaie.

Al mascara non si può mai rinunciare… e tu? Che ciglia vuoi?

Categorie
Bellezza & Salute

Il miele dal latte caldo a cura naturale per la pelle del viso

Il dolcissimo miele non è solo una stuzzicante golosità da sciogliere nel latte caldo che intiepidisce, e rallegra, le cupe giornate invernali ma è anche un ottimo rimedio naturale per la cura del viso. Sull’epidermide, infatti, il miele ha un effetto idratante, addolcente, purificante ed emoliente ed è perfetto per la pulizia del viso e la cura dell’acne.

Il miglior beneficio che la pelle può trarre dal miele è sicuramente la perfetta e delicata idratazione; quest’ultimo riesce, più di tanti altri prodotti cosmetici, a trattenere l’acqua permettendo alla pelle del viso di mantenere per tutta la giornata livelli alti ed equilibrati di idratazione. In più il dolcissimo e zuccheroso miele contiene consistenti dosi di minerali e vitamine dalle proprietà antiossidanti che, insieme, riescono a contrastare l’invecchiamento e la comparsa delle temute rughe.

Tra le tante “ricette” fai da te che possono essere realizzate con il nettare degli dei noi vi consigliamo un miscuglio di miele e bicarbonato che funge da maschera per la pulizia indexdel viso. Per raggiungere questo effetto basta mescolare in un vasetto di vetro un cucchiaio di miele e uno di bicarbonato, il prodotto dovrà poi essere applicato sulla pelle con un massaggio lento, dolce e circolare. Lasciate agire per qualche minuto e poi risciacquate la maschera con il solo aiuto dell’acqua tiepida.

Un consiglio spassionato: il miele è appiccicoso quindi prima di applicare la maschera legate accuratamente i capelli altrimenti eliminerete sì i punti neri e le imperfezioni della cute ma rischierete anche di dimezzare la vostra folta chioma 😉 .

Categorie
Sport

Ti piace il nuoto? Con la musica imparare è più semplice

Il nuoto, dopo il calcio, è sicuramente uno degli sport più apprezzati dagli italiani; è alla portata di tutti dagli anziani alle donne in gravidanza, è utile per i ragazzi durante il periodo dello sviluppo perché assottiglia, allunga e tonifica ed è ideale per chi ha subito forti traumi.

Imparare a nuotare è dunque una necessità e secondo Dario Masala, fisioterapista e bassista del gruppo Getsemani, la musica ci aiuta ad apprendere più facilmente movimenti, coordinazione e respirazione. Masala ha dato infatti vita al metodo “Swim ‘n Swing” mettendolo in pratica a Sassari; secondo il suo punto di vista ci sono delle canzoni che stimolano il nostro apprendimento più di altre.nuoto

Nella classifica da lui stilata rientrano i brani di Sting che aiutano ad imparare più facilmente lo stile libero, il sound dei Level 42 che semplifica la nuotata a rana e le sonorità jazz di Miles Davis, Charlie Parker, Dizzy Gillespie e Bill Evans che agevolano lo stile a delfino rendendolo più fluido, energico, armonico.

Questo sistema, secondo Dario Masala, è efficace soprattutto per le persone che hanno paura dell’acqua o che devono ancora imparare a nuotare.

Allora cosa aspettate? Buttatevi in acqua, schiacciate play e buona lezione.

Categorie
Casa

Via le gomme da masticare dai vestiti! Ecco come fare…

Quante volte vi è capitato di sedervi su muretti, panchine, marciapiedi e rialzarvi con una bella gommina spiaccicata sui vostri vestiti nuovi?

Credo che tutti, almeno una volta nella vita, abbiano sofferto questo bel regalino rischiando di dover buttare i propri amati vestiti. Prima di darvi per vinti potete però provare due metodi casalinghi che possono salvare i vostri abiti e riportarli come nuovi; avete due opzioni tra cui scegliere ossia la tecnica Woman pulling gum with mouth Model Releaseddel freezer e quella del ferro, i metodi a caldo o a freddo, infatti, sono quelli più utilizzati per ridare vita ai propri tessuti a costo zero. Per mettere in pratica la prima tecnica basta inserite l’abito nel freezer ad almeno 0°C; in poco tempo la saliva presente nella gomma si ghiaccerà portando a solidificazione anche la gomma stessa così da poterla rimuovere senza fatica con il semplice utilizzo delle mani.

La tecnica del ferro, invece, è un po’ più macchinosa e richiede molta attenzione altrimenti si rischia di bruciare il tessuto. Il primo passaggio consiste nel coprire, con un foglio di giornale, la parte di abito sommerso dalla gomma per poi passarvi sopra il ferro precedentemente riscaldato. Il calore prodotto scioglierà la gomma che rimarrà “intrappolata” nel giornale; non sempre quest’ultima operazione riesce al primo colpo e si deve avere la pazienza e la costanza di riprovare fino alla rimozione totale del chewingum.

Categorie
Bellezza & Salute

Corpo purificato con la doccia interna mattutina con acqua e limone

Ogni giorno passiamo un’ora o più del nostro tempo a fare docce e bagni rilassanti per lavare via dal nostro corpo stress e impurità, ma avete mai pensato di purificare il corpo dall’interno?

La soluzione migliore è quella di bere ogni mattina, appena svegli, una tazza di acqua tiepida con il succo di un mezzo limone, questa bevanda elimina le scorie, le impurità, le tossine e il muco in eccesso che, troppo spesso, si deposita nel nostro intestino. La calda bevanda, tra l’altro, ha un effetto drenante a livello dei reni, del fegato e della cistifellea perché elimina la bile.

L’acqua unita al sapore acido e aspro del limone aiuta a regolarizzare anche l’intestino poiché risulta adeguata sia per la stitichezza che per la diarrea; nel primo caso ha lemon-water_thumbun’azione emoliente e dunque stimola nel secondo caso, invece, ha un’azione disinfettante e soprattutto astringente. Il limone stimola anche il metabolismo in maniera naturale ed è indicato per tutti coloro che desiderano perdere peso e bruciare maggiori calorie.

Imparare a bere ogni mattina acqua tiepida e succo di limone è una buona pratica perché aiuta a tenere sotto controllo diversi aspetti che, a volte, vengono considerati secondari; l’uso quotidiano di questa bevanda riduce il gonfiore e l’alito pesante, aiuta nella digestione e garantisce una pelle luminosa, fresca e bella.

Scusate… ma è proprio il caso di dirlo “una tazza di acqua e limone al giorno toglie il medico di torno”.

Categorie
Bellezza & Salute

Cura del corpo e della pelle: i benefici del bicarbonato in 7 consigli

La cura del corpo è lo “sport” migliore per noi donne che miriamo ad essere perfette e belle in ogni periodo dell’anno; il detto latino “mens sana in corpore sano” è diventato il nostro credo e per il nostro benessere siamo pronte a spendere un mucchio di soldi. Vista la crisi è, però, arrivato il momento di mettere da parte il portafoglio abbracciando la filosofia dei trattamenti low cost e fai da te.

Il miglior alleato della nostra bellezza è certamente il bicarbonato, ottimo per la cura del corpo e per trattamenti completi dalla testa ai piedi.

Se ci si vuole rilassare dopo una lunga giornata di lavoro e ricaricare le energie la migliore soluzione è quella di aggiungere una mezza tazza di bicarbonato al bagno caldo, si otterrà così un effetto energizzante, tonificante e rinvigorente con una pelle che diventa ogni giorno più morbida e levigata. Se invece si desidera eliminare le cellule morte, le tossine e le impurità basta aggiungere al bicarbonato un po’ d’acqua per creare una sorta di scrub da massaggiare, con movimenti circolari, sulla pelle.

Il bicarbonato è un toccasana anche per l’igiene orale, è ideale come collutorio perché neutralizza gli acidi prevenendo le carie ma anche come sbiancate se utilizzato, sporadicamente, al eco bio cosmesi salute benessere viso corpo donnaposto del dentifricio. Grazie ai suoi microgranuli, infatti, garantisce un sorriso perfetto e un alito sempre fresco.

L’utilizzo del bicarbonato permette anche di contrastare i cattivi odori come quelli generati dal sudore, basta tamponarlo sotto le ascelle per ottenere lo stesso effetto del deodorante senza, però, il rischio di incorrere in irritazioni o reazioni allergiche; la nostra preparazione non contiene né alcool né profumi permettendo, così, di mantenere l’odore naturale della pelle.

Il carbonato monosodico è anche ideale per un trattamento dei piedi, delle mani e dei capelli; basta fare un pediluvio o aggiungerlo allo shampoo per avere pelle soffice e capelli setosi.

 

Categorie
Bellezza & Salute

Problemi con i capelli? Ecco la ginnastica per il cuoio capelluto

Settembre è arrivato e riprendono le tradizionali abitudini; tenersi in forma, andare in palestra e mettersi a dieta rientrano sempre fra i primi buoni propositi. Secondo le ultime tendenze non solo il nostro corpo sente l’esigenza di riappropriarsi della propria elasticità ma anche i nostri capelli. E cosa c’è di meglio di una ginnastica rinvigorente? A consigliarlo è Andrea Carollo il personal trainer dei vip che di “moda” sicuramente se ne intende.

Per il cuoio capelluto la ginnastica è fondamentale perché aiuta la circolazione sanguigna, se così non fosse si può andare incontro a problemi di calvizie. Per prevenire questa patologia che, solo in Italia, colpisce il 60% degli individui Carollo propone la Trigoginnastica Green Light, un connubio tra le più innovative tecniche di massaggi e la vera e propria ginnastica tradizionale.

Si possono mettere in pratica due diversi tipi di massaggi, il primo consiste nel posizionare le dita sul cuoio capelluto e agire su di esso con movimenti rotatori ed energici che dovranno ripetersi per qualche minuto, il secondo massaggio, invece, consiste nel pizzicare varie zone della testa per almeno trenta secondi.

A ciò si aggiungono una serie di esercizi che si svolgono capelli sbalzi di umore cambio stilea testa in giù o in verticale, lo scopo è quello di muovere le gambe in maniera alternata e aumentare, così, la circolazione del sangue nei vasi.

I due metodi insieme permettono di rinvigorire i capelli e renderli forti, fluenti, morbidi e sani. Cosa aspettate? Mettetevi all’opera e soprattutto a testa in giù.

Categorie
Bellezza & Salute

Capelli ricci ribelli? Rendili perfetti con le bacchette cinesi

È ormai appurato che noi donne siamo creative, ingegnose, propositive e mescoliamo insieme queste qualità in tutto ciò che facciamo per ottenere il meglio nel lavoro e nella vita privata. Il nostro estro e la nostra inventiva vengono però messe in luce in maniera più intensa nell’abbigliamento, nel trucco e, soprattutto, nel parrucco, i tre ambiti che ci permettono di essere fedeli al cambiamento e alla trasformazione ormai diventati i nostri mantra.

In questo periodo di crisi la nostra creatività è poi cresciuta in maniera esponenziale, abbiamo rinunciato alla seduta settimanale dal parrucchiere ma non all’essere sempre curate e alla moda. Ci destreggiamo tra tinte, forbici e piastre come se fossero la nostra unica ragione di sopravvivenza.

Riusciamo, con discreta manualità, a mettere in piedi diverse pettinature ma a volte riscontriamo non poche difficoltà con i ricci che fanno i capricci, si afflosciano, si sciolgono velocemente; quante volte avete utilizzato bigodini di spugna, carta igienica, carte di giornali senza ottenere il risultato desiderato? Bene… allora non avrete nulla da perdere nel provare una tecnica nuova, pratica e sicuramente divertente.

Invece dell’arricciacapelli si possono utilizzare le bacchette capelli-ricci-ribellicinesi, le stesse che, nel mondo orientale, fungono da posate. Basta prendere delle piccole ciocche di capelli, dargli calore con la piastra e poi avvolgerle a mò di spirale intorno al leggero bastoncino di legno.

Le bacchette sono un ottimo supporto per creare boccoli morbidi, sinuosi, voluminosi e ben delineati. Bastano dunque tre piccoli gesti per ottenere una splendida capigliatura fai da te.

Categorie
Cucina

Golosità fai da te: il gelato fritto, ricetta semplice e gustosa!

Conoscete tutti il gelato fritto: è il dessert orientale più conosciuto in Italia e, sicuramente, è il dolce più richiesto quando si va a cena in un ristorante cinese o giapponese. Ciò che piace è la sua doppia consistenza; croccante, dorata e calda all’esterno, fresca, morbida e golosa all’interno. Ma non vi siete mai chieste come sia possibile friggere il gelato e non trovarlo sciolto? Ora vi svegliamo il trucco cinese.

Il primo step consiste nel preparare palline di gelato con il porzionatore; potete scegliere i gusti che più vi piacciono anche se i cinesi utilizzano solo la vaniglia, il cioccolato e la nocciola. Terminata questa operazione tutte le palline devono essere conservate in freezer per dargli consistenza.

Il vero segreto del gelato fritto è la pastella e per prepararla servono:

–          200ml di acqua ghiacciata

–          180gr di farina

–          70gr di fecola

–          40gr di zucchero a velo

–          1 uovo.

Andranno prima uniti la farina, la fecola e lo zucchero a velo e poi, pian piano, verranno aggiunti l’acqua e l’uovo; il tutto deve essere ben amalgamato con le fruste elettriche fino a formare una pastella “spumosa” che poi dovrà riposare in frigo per 12 ore. Scaduto il tempo si possono tirare fuori le palline, immergerle gelato fritto ricettadelicatamente nella pastella e poi riporle nuovamente in freezer. Occorre ripetere quest’ultima operazione di “immersione” e “raffreddamento” almeno per altre due volte.

Siamo finalmente arrivati all’ultimo passaggio, preparate un pentolino colmo di olio di semi, fatelo riscaldare per bene stando attenti a non bruciarlo e immergete ad una ad una le palline di gelato. La cottura è molto veloce e può andare da 20 a 30 secondi, giusto il tempo di far dorare il “guscio” del gelato.

Prendete un bel piatto, adagiate il vostro gelato fritto, una bella spolverata di zucchero a velo e… gnam.